Ad Aradeo una stagione teatrale che porterà sul palcoscenico del teatro Domenico Modugno artisti di fama nazionale. Il Sindaco Mauro: “Quest’anno una stagione teatrale ricca ed intrigante, una programmazione ed un cartellone di tutto rispetto che saprà suscitare l’interesse del pubblico ed il suo coinvolgimento”

adv  

I biglietti per gli spettacoli si potranno
acquistare anche on-line

 ARADEO (LE) – Lo scorso 2 Dicembre ha preso il via la Stagione teatrale 2022/2023 che, in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese,  fino al 12 maggio 2023 porterà sul palcoscenico del teatro Domenico Modugno artisti di fama nazionale: Ettore Bassi, Enrico Galiano, Vladimir Luxuria Luana Della Gatta, Gabriele Cirilli, Ambra Angiolini Arianna Scommegna. 

E poi ci sono gli spettacoli come “Invito all’opera”, “Per un pelo”, “Paloma – Ballata ControTempo”, “Un Diritto messo di traverso” e il ritorno del festival di danza FACE OFF – Terra D’arte Festival Diffuso” che torna per il secondo anno nel borgo autentico di Aradeo.

adv

Il Festival Face Off, realizzato da Compagnia degli Istanti/CSB, è un festival diffuso, nato con l’intento di portare la danza contemporanea dentro la città e i protagonisti sono la danza, il teatro, la città, la cittadinanza, la creatività.

Abbiamo chiesto al Sindaco Giovanni Mauro e all’Assessore alla Cultura Georgia Tramacere dell’impatto socio-culturale di questa importante iniziativa.

Giovanni Mauro

Che significa il teatro per Aradeo?

Il Teatro comunale “D. Modugno”, nel corso degli anni, ha assunto un ruolo centrale nella vita culturale del nostro paese, ospitando compagnie prestigiose e attori rinomati della scena nazionale, ma anche rassegne per ragazzi, in collaborazione con le istituzioni scolastiche, che hanno sempre incontrato il favore dei diretti interessati e delle loro famiglie. Il nostro teatro, in verità, ha sempre avuto una vocazione speciale: quella di essere punto di riferimento per un pubblico di appassionati e, nel contempo, prezioso contenitore per iniziative ed eventi a carattere locale, dalla musica alle esperienze teatrali del territorio. Un vero polo di attrazione per una comunità viva e con lo sguardo rivolto al futuro.

Quale valore per la stagione teatrale?

La stagione teatrale in corso presenta delle proposte molto interessanti: è iniziata alla grande con un monologo di Paola Turci, bello, incalzante, a tratti commovente, che ha entusiasmato il pubblico per la sincerità e la forza dell’interpretazione, e proseguirà con una serata all’insegna della lirica e della canzone napoletana, con l’esecuzione di brani celebri da parte di un trio di musicisti molto preparati. Continuerà poi nel mese di gennaio attraverso una programmazione ricca e variegata che contiene spettacoli dai toni leggeri, ma anche momenti di riflessione sull’oggi, con attori bravi e affermati, da Ettore Bassi a Vladimir Luxuria, da Gabriele Cirilli ad Ambra Angiolini e a tutti gli altri. Quest’anno abbiamo, quindi, una stagione teatrale ricca ed intrigante, una programmazione ed un cartellone di tutto rispetto che saprà suscitare l’interesse del pubblico ed il suo coinvolgimento… Insomma, una stagione teatrale da non perdere assolutamente!

Quale è il suo attore preferito di teatro e perché?

Uno dei miei preferiti è Alessandro Haber, per la sua grande capacità interpretativa capace anche di alternare la canzone alla recitazione; musica e teatro due arti affini che accomunano tutti nel suscitare emozioni.

 

Georgia Tramacere

Che stagione avete presentato quest’anno?

Una stagione multidisciplinare dove musica danza e prosa si incontrano nei vari spettacoli. molte proposte di caratura nazionale che si alternano a compagnie locali molto brave. si alternano grandi attori e attrici che faranno spettacoli talvolta divertenti, talvolta catartici, talvolta coinvolgenti e riflessivi. insomma un modo bello per stare insieme all’insegna della cultura. grazie anche al teatro pubblico pugliese, fondamentale partner del progetto.

Quale è il target a cui si riferisce la stagione?

I target sono differenti. Gli spettacoli scelti sono molto diversi e trattano temi diversi, attirano gli appassionati di teatro da sempre ma anche nuove generazioni che pur non essendo abituate  a frequentare il teatro posso incuriosirsi. anche la politica dei prezzi va in questa direzione. Prezzi bassi per permettere a tutti di partecipare, inoltre è stato inserita la possibilità di acquistare i biglietti online in modo che anche chi viene da fuori può garantirsi il suo biglietto prima di arrivare a teatro.

Quanto aiuta a far crescere culturalmente e a livello di immagine il teatro e la stagione teatrale?

Beh moltissimo. Tutti conoscono il teatro Domenico Modugno, un gioiello nel cuore di Aradeo e la stagione teatrale che da anni va in scena permette anche a visitatori esterni di venire e di usufruire di tutti i servizi che offre il paese. Con la cultura si fa girare economia e si presenta un’immagine del paese basata su quello che la bellezza può dare. E’ la bellezza che salverà il mondo no? E noi così facciamo la nostra parte.

Fino a quando è possibile abbonarsi?

C’ è tempo fino al 29 dicembre. Consiglio di fare un bel regalo di natale. Sono certa che è un bel regalo e poi dura fino a maggio.

 

 

adv