Toni Veltri: “Dov’è la Libertà”, una domanda che è un grido di protesta…

adv      

di Sara Spaziani

In radio e nei digital stores, dal 12 Marzo 2021, Dov’è la Libertà”, il nuovo singolo di Toni Veltri, giovane cantautore che annovera nel suo percorso importanti collaborazioni con artisti di fama internazionale, quali Gianluca Grignani, Michele Zarrillo, Umberto Tozzi, Toto Cutugno, Antonello Venditti. Residente in Belgio, ma di origini italiane, Toni pubblica il suo secondo singolo dopo il successo di “Verona”.

“Dov’è la Libertà” è un brano con un tema fortemente attuale: la mancanza di controllo delle nostre vite in un momento in cui, a causa della pandemia globale, siamo limitati nella possibilità di movimento, d’incontro e socializzazione con gli altri, aspetti fondamentali per un artista.

Ne abbiamo parlato con Toni, in esclusiva per i lettori di DiTutto.

adv

Da dove hai preso l’ispirazione per “Dov’è la libertà”?

L’idea mi è nata in studio, mentre stavamo lavorando ad altri pezzi. Ero un po’ perso nei miei pensieri e riflettevo appunto su quello che ci sta succedendo. Sentivo rabbia, tristezza, paura, incomprensione. Mi sono girato verso il mio produttore Giancarlo Prandelli e il mio manager Massimo Galfano e ho detto con determinazione “voglio scrivere una canzone su quello che stiamo vivendo”. Quindi abbiamo preso la chitarra e abbiamo iniziato a scrivere.

Il brano fa riflettere molto sui tempi che stiamo vivendo e sui sacrifici a cui siamo costretti, in particolar modo chi lavora nel mondo dello spettacolo. Cosa ti manca di più del tuo mestiere d’artista?

Be’, potrebbe sembrare una risposta scontata, ma mi manca il pubblico, il condividere delle vere emozioni, non quelle virtuali dietro ad uno schermo! Questo perché per me l’arte, e soprattutto la musica, ha questo potere di toccare tanta gente nello stesso momento. Noi artisti abbiamo una responsabilità, abbiamo una sensibilità diversa che bisogna mettere al servizio di tutti.

Cosa ti hanno lasciato le tante esperienze fatte con gli artisti italiani con cui hai collaborato?

Grazie a loro ho capito che cosa vuol dire essere un professionista, come affrontare il palco. Umanamente, quello che mi ha lasciato un’ottima impressione è stato Gianluca Grignani. E’ stato un grande uomo con me! Ma penso che comunque da ogni artista c’è sempre da imparare.

Cosa progetti e ti aspetti per il futuro?

Molto presto uscirà il video di “Dov’è la libertà” ma non voglio anticipare troppo… Per il resto, si continua sempre a lavorare sui brani, per terminare l’album; altre uscite lo anticiperanno. Sperando di poter fare concerti al più presto, cerco di continuare a crescere, sperimentare e fare musica.

(ph. Francesco Cancarini)

 

Sito: https://www.toniveltri.com/

Instagram: https://www.instagram.com/toniveltri/?hl=it

Youtube: https://www.youtube.com/channel/UC7bqlIgX5wyK-DKZlA7KsXg/featured

Facebook: https://www.facebook.com/toniveltrimusic/

 

 

 

adv