Intervista a Daniele Muscariello, produttore cinematografico e televisivo.

adv      

ROMA COME HOLLIWOOD

di Flavio Iacones

Daniele Muscariello nato a Roma classe 1977,compagno di Fabiola Cimminella e papà di Hemres e Nathan di appena due mesi Sin da bambino ha coltivato la passione per il cinema che lo porterà da li a poco ad interessarsi di tutto quello che è comunicazione, comunicazione in tutte le sue forme, oggi è Produttore Cinematografico e televisivo e imprenditore a tutti gli effetti di altre aziende. Oggi ci apre le porte dei suoi uffici e ci racconta la sua storia…

Siamo a Roma nella sede operativa di Daniele, più precisamente in zona Eur, quartiere ricco di storia e di  opere architettoniche dell’era di Mussolini, dove al suo interno sono convogliate diverse attività, diverse anche come tipologia di settore nell’offerta merceologica.

Un ufficio accogliente, popoloso e moderno, dove si sente in maniera immediata l’entusiasmo e la positività che le persone che lo compongono ti trasmetto solo al primo saluto.

adv

Dopo un caffè e la visita della struttura di circa mille metri quadrati, entriamo nell’area dedicata alle produzioni Cinematografiche e televisive, dove operano Henea Productions e Union Film. In attesa che il suo CEO & FOUNDER ci riceva.

L’attesa è breve… incontriamo Daniele e subito iniziamo a parlare

 

Daniele di cosa ti occupi principalmente?

Gestisco una Holding che racchiude diverse attività, nello specifico Henea Productions, che si compone di almeno quattro divisioni CinemaTv-Libri-Musica-Management, realizza prodotti d’intrattenimento in ogni sua forma e Union Film l’altra  società di produzione cinematografica e televisiva con le quali svolgo lungometraggi tra cui gli ultimi lavori sono stati: “Cobra non è” e “All’alba perderò”; documentari in piattaforma Sky per Magnitudo film tra cui Michelangelo l’infinito, Caravaggio, Dinosaurus Bones, Bernini Mathera. Siamo presenti, insieme al regista Mauro Russo, anche nel settore dei videoclip di artisti nazionali ed internazionali. Sempre con Mauro Russo abbiamo recentemente portato a termine lo Short Movie NAIK, una storia tra l’horror e la fantascienza  che va a raccontare la vita di un ragazzo attratto da scarpe ultra tecnologiche che potrebbero nascondere un segreto oscuro. Ultima nata la Waves Entertainment a Toronto un progetto ambizioso dedicato al mercato canadese e americano partendo da registi e attori emergenti italiani che vogliono farsi strada oltreoceano.

Esattamente che  ruolo ricopre il produttore?

Il produttore è il più grande responsabile dell’opera, assieme al regista. Purtroppo rimane una figura molto fraintesa nel mondo del cinema. Personalmente, mi sono sempre considerato un risolutore di problemi organizzativi, burocratici e creativi. Oltre a dedicarmi all’analisi del valore creativo del film mi occupo di studiare con grande attenzioni i ricavi futuri stimati di ogni mia produzione. Uno dei più grossi problemi dell’industria cinematografica italiana è rappresentato dalla grossa differenza tra il costo di produzione del film ed il suo valore di mercato sui mercati nazionali ed internazionali. Il mio lavoro inizia con la ricerca e sviluppo di un soggetto e con il suo studio di fattibilità. Nel caso in cui il progetto venisse considerato valido, da un punto di vista artistico e commerciale, a seconda del valore del regista e della sceneggiatura, inizierei a dedicarmi alla composizione del cast ed alla ricerca dei fondi di finanziamento.

Come gestisci i rapporti con i collaboratori sul set?

Quando partecipo ad un film è molto importante riuscire a costruire un rapporto di fiducia e trasparenza con il mio gruppo di lavoro, che dovrà essere il più coeso e compatto possibile. L’attenzione e la responsabilità verso i propri colleghi è fondamentale quanto la tutela delle figure artistiche presenti nel progetto. Sento di esser ogni volta responsabile nel permettergli di realizzare la sua personale visione creativa.

Non solo cinema

No, non solo cinema, anche molto altro, infatti con un’altra azienda di cui sono proprietario la Di Segno, una realtà che si occupa di fornire servizi alle imprese in particolar modo nell’ambito cinematografico e nella gestione di eventi con soluzioni di alto profilo al fine di fornire un servizio qualificato alle azienda, facendo coincidere la loro necessità di reperimento e gestione delle risorse finanziarie e strumentali oltre che umane. Inoltre con i nostri servizi integrati, principalmente abbiamo svolto servizi per gestione set con partner leader nei settori specializzati quali operatori fotografici, addetti di riprese, personale amministrativo, fonici e addetti al montaggio, servizi di sicurezza con esperienza consolidata, autori, scenografi, addetti di falegnameria, impiantisti e installatori, I.T. specialist, attori, aiuto regia, siamo presenti anche con noleggio auto con conducente sia per un servizio di noleggio puro che di noleggio con vetture di prestigio con autisti bilingue italiano inglese, inoltre reperiamo vetture per flotte aziendali, ed un altro settore in cui siamo specializzati a livello nazionale ed internazionale è per il reperimento di risorse economiche per la cinematografia. Uno degli ultimi lavori sviluppati nel settore grandi eventi la gestione del settore ristorazione per l’evento Formula E di Roma Eur anno 2019/2020. Magnolia s.r.l. per eventi settimanali, gestione feste ambasciate su Roma e gestione catering delle feste di fine anno conservatorio Santa Cecilia.

E’ finita qui o c’è altro?

C’è altro, sono socio costituente di Synergo rete (società di consulenza aziendale e creazione di reti di impresa)una realtà leader nel settore del contratto di rete fornendo servizi specializzati a grandi realtà internazionali garantendo professionalità ed efficienza alfine di rendere i propri clienti più flessibili e competitivi sul mercato, attraverso l’ottimizzazione delle risorse disponibili in codatorialità. E con questo è tutto.

Sappiamo che le hanno proposto l’acquisizione di una squadra di calcio importante è vero o è falso?

No comment.

 

 

 

adv