AIPAMM DAY la manifestazione di raccolta fondi per la ricerca sulle malattie mieloproliferative promossa da AIPAMM

ADV

 

Dopo il convegno il noto barman cremasco Marco Pistone ha dato il via ad una serata di festa, con i suoi cocktails d’autore.

 

ADV

ADV

Dopo la terza edizione, svoltasi il 23 e 24 settembre, si può sicuramente dire che Aipamm Day, manifestazione di raccolta fondi per la ricerca sulle malattie mieloproliferative promossa da AIPAMM con la collaborazione di Banca Tema, Uisp, Team Marathon Bike, Decathlon e molti altri sostenitori, è una realtà, sia sotto il profilo dell’informazione che sotto quello sportivo.

L’edizione 2017 è iniziata nel primo pomeriggio di sabato 23 settembre con il convegno, che ha visto seduti al tavolo dei relatori dei veri e propri guru della medicina italiana e internazionale. A partire dal Presidente della Società Italiana di Ematologia Fabrizio Pane, al professore A.M. Vannucchi, i dottori Giovanni Barosi presidente Aipamm e Vittorio Rosti dal policlinico di Pavia, il prof. Andrea  Bacigalupo, uno dei massimi esperti del trapianto di midollo, alternati a parlare di malattie del sangue e associazioni di pazienti. Ciliegina sulla torta la partecipazione della psicoterapeuta Gestalt grossetana Orsola Gambi, che ha proiettato un cortometraggio realizzato per l’occasione con l’aiuto del bravissimo attore Giacomo Moscato.

Il film ha suscitato molte emozioni nei medici e nei pazienti presenti in platea, pazienti che a loro volta hanno dato un grande contributo alla riuscita del convegno. Presenti una delegazione di 13 pazienti tedeschi provenienti da varie parti della Germania in rappresentanza del gruppo malattie mieloproliferative MPN tedesco.

Dopo il convegno è stata la volta del barman cremasco Marco Pistone che ha dato il via ad una serata di festa, con i suoi cocktails d’autore fatti in modo magistrale e con movenze decisamente teatrali.

Il culmine dello spettacolo,  per gli ottanta ospiti intervenuti a cena a sostenere l’iniziativa, si è avuto dopo cena a chiusura di serata con la tripla sciabolata di prosecco versato poi su una piramide di flute,  tra gli applausi e i complimenti dei presenti. A fare da cornice al tutto la musica dal vivo di Andrea Flaminio e Simona Lippi.

Giornata faticosa e impegnativa quella che invece si è svolta domenica, con la terza edizione dell’Aipamm Run-memorial Giancarlo Rossi.  280 persone al via, 189 agonisti, 90 non agonisti e una eccellenza fuori competizione, che hanno partecipato percorrendo le distanze di 10 e 4 km. Gara che ha visto sulla linea di partenza  una star del podismo olimpico, Stefano La Rosa, che ha voluto partecipare simbolicamente per allenarsi insieme al suo amico Joachim Nshimirimana, il quale si è portato a casa il trofeo di primo assoluto con un tempo di 32.27. Prima assoluta nelle donne Antonella Ottobrino con 39.12, un gran tempo che dimostra la forma del momento.

Molti i runners intervenuti da fuori provincia, da firenze e da Siena soprattutto, ma anche molti dall’argentario e da piombino. Insomma una manifestazione che comincia a farsi sentire anche fuori dalla maremma. Uno start e un arrivo degno delle ben più grandi e famose gare:  il conto alla rovescia a cura dell’assessore Pannini seguito dallo scoppio dei cannoncini spara coriandoli e subito l’inizio della musica live, della band The Uncertain con la partecipazione dei ballerini della scuola Lady Francesca, sul palco allestito per l’occasione.

Finite le premiazioni e dopo la pausa pranzo ha preso il via la fase pomeridiana della festa, il torneo di calcio della categoria pulcini 4 contro 4, che quest’anno ha visto confrontarsi cinque squadre messe in campo da AC Roselle, ASD SauroRispescia, I Condors e Pro Soccer Castiglione della Pescaia. La vittoria del primo mini-torneo Aipamm Day è andata all’AC Roselle.  Contemporaneamente l’associazione Condor ha dato modo di provare le mountain bike su un percorso allestito ad hoc e prima che il cielo decidesse di sfogare le sue ire hanno fatto in tempo ad esibirsi le atlete cheerleaders dell’associazione Condor di Grosseto.

Grande soddisfazione dei promotori AIPAMM Federico Loffredo e Luigi Martire che si commuovono sul palco ringraziando tutti  gli amici e volontari che hanno aiutato e li hanno sostenuti in una giornata così lunga e faticosa “Il successo di questa giornata ci inorgoglisce e ci stupisce, è andato tutto oltre le nostre aspettative, da ieri con il convegno e la cena alla Fattoria La Principina a oggi con questa meravigliosa manifestazione, dove si respira proprio serenità e aria di festa. E’ molto bello vedere tutte queste persone che sono qui e sapere che ci sono perché sanno a cosa stanno contribuendo.

Questa è la nostra missione, informare e far conoscere delle malattie che altrimenti rimarrebbero senza una risposta. Noi, con AIPAMM ringraziamo tutte le persone che hanno partecipato, ringraziamo tutti i nostri sostenitori e i nostri partners, i medici che si sono prestati al convegno di ieri e tutti quanti ci hanno aiutato alla realizzazione della manifestazione.  Noi ce la metteremo tutta affinchè l’evento anno dopo anno cresca e raduni sempre più gente qui nel parco, dalla mattina al tardo pomeriggio.”

CLICCA QUI PER IL VIDEO

 

 

ADV

ADV

ADV