“Flower”, continuano le interviste ai protagonisti del film: i “bassotti”

adv

adv

Mercoledì 27 Marzo, alle ore 20.00, presso il Cinema Massimo di Lecce sarà proiettato in Anteprima Nazionale il film di Gino Brotto “Flower”, con protagonista l’attrice Raffaella DiCaprio. Il film racconta una storia singolare, che vede protagonista Fiore, figlio di una famiglia benestante, in un piccolo borgo del sud Italia. Ambientata nel secolo scorso, ma con un tema sempre attuale.

Abbiamo chiesto ai quattro attori, soprannominati “bassotti”, che interpretano l’esilarante gruppo di amici che nel film fa di tutto per organizzare la manifestazione canora in occasione della festa patronale del paese – quali sono state le loro emozioni sul set e qual è il ricordo più bello di quei giorni.

adv

adv

adv

Claudio Pranzo

Per uno che come me vive nel mondo dello spettacolo che già dal 1995 sono registrato come attore di prosa alla ex ENPALS e che si è esibito nei teatri del Salento con spettacoli in lingua (Pirandello) ed in vernacolo (Protopapa ed altri), aver prodotto spettacoli di cabaret, aver portato nella televisione nazionale la comicità Salentina vincendo la “corrida” di Corrado con una gag sulle gemelle Kessler di Lecce vincendo appunto l’ultima edizione condotta da Corrado, dopo varie esperienze in campo cinematografico, non posso dire altro che girando questo film Flower condotto magistralmente da Gino Brotto mi sia trovato benissimo con tutto e con tutti, le emozioni sono tante quando si lavora con serietà e PASSIONE. Grazie Gino per questa ulteriore esperienza e mi rendo disponibile per altri lavori. Un abbraccio Claudio Pranzo.

Giovanni Manzo

È sicuramente stata una bella esperienza. Sul set c’è sempre stato un clima sereno e, per quanto mi riguarda, sono riuscito a fare subito gruppo con Claudio, Christian e Danilo, divertendomi davvero molto nel ricoprire il ruolo di uno dei “bassotti”. Il merito è sicuramente del regista, Gino Brotto, il quale ha saputo gestire al meglio gli attori in scena.

Danilo Maccagnano

La prima cosa che mi viene in mente è la leggerezza. Tutto è trascorso in modo fluido, sempre con il sorriso sulla bocca. Ci siamo ritrovati come in una grande festa che ha coinvolto in egual modo e con grande complicità sia chi era davanti e dietro la telecamera. Non pensavo di svolgere un ruolo comico, perché lontano dalla mia realtà, ma grazie a Gino ho scoperto una parte di me  che mi ha fatto divertire e sicuramente farà divertire anche chi vedrà questo lungometraggio. Non dimentico mai ogni qualvolta la banda bassotti veniva chiamata in campo,  il set acquisiva un’ aurea così goliardica che smettere di sorridere diventava un’impresa. Penso e spero che con miei compagni duri e maldestri della banda bassotti siamo riusciti a dare un buon contributo per la  buona riuscita del progetto, perché eravamo e siamo ancora convinti che ” questa manifestazione canora sa da fare!!! “

Cristian Della Monaca

Sono state tante le emozioni provate su questo bellissimo set, a partire dal mio ruolo (comico) a cui non ero abituato, avendo sempre interpretato personaggi molto seri. È stato un progetto che come una creatura, lo abbiamo visto crescere pian piano, con amore, passione e dedizione, soprattutto grazie al nostro bravo regista e amico Gino Brotto, che ha saputo sempre mettere a suo agio ogni attore e ciò ha reso tutto più semplice. Ricordo bello non è uno, sono tanti, tipo le grandi risate unite ai momenti di duro lavoro sotto al sole di un’estate molto calda,  l’unione di noi tutti che come una grande famiglia ci sostenevamo in qualsiasi momento. È stato un onore prendere parte in questo film, mi raccomando, il 27 Marzo al cinema Massimo di Lecce, vi aspetto!

 

Media Partner

adv

adv