Allerta in rete della Polizia Postale per la registrazione di brevetti e marchi

adv

adv

L’e-mail ricevuta contiene un allegato ingannevole. Lo “Sportello dei Diritti”: seguite i consigli della Polizia Postale

L’ultima allerta in ordine di tempo segnalata dalla Polizia Postale sulla sua pagina Facebook “Commissariato di PS Online – Italia” con un post riguarda e mail per la registrazione di brevetti e marchi. Il Commissariato di ps online ha ricevuto molte segnalazioni di fraudolente richieste di pagamento, indirizzate a società e aziende per la registrazione di marchi e brevetti.

Nel caso specifico, molte aziende hanno ricevuto un’email di conferma dell’avvenuta registrazione della domanda di marchio presso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi del Ministero delle Imprese e del Made in Italy (MIMIT). L’e-mail inoltrata contiene un allegato ingannevole, che presenta nell’intestazione il logo, l’indirizzo e la firma falsificata di un dirigente del Ministero, con cui viene richiesto il pagamento di una somma di denaro per completare la procedura di registrazione.

adv

adv

adv

Vi invitiamo ad adottare la massima prudenza verificando sempre, attraverso un comune motore di ricerca, che il mittente, i link e il contenuto presente nella e-mail non siano stati già segnalati da altri utenti. Più in generale, per qualsiasi operazione è sempre consigliato non cliccare mai sui link presenti in email e sms: è preferibile utilizzare le app ufficiali o collegarsi sul sito, effettuando una nuova ricerca tramite browser.

Per ulteriori approfondimenti è possibile consultare l’avviso pubblicato dal MIMIT e dell’UIBM al seguente link: uibm.mise.gov.it/index.php/it/attenzione-ai-falsi-attestati-di-registrazione-di-marchio-d-impresa-e-contestuale-richiesta-fraudolenta-di-pagamento.

Si tratta di un’efficacie allerta che per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” può evitarci molti grattacapi. Nel caso siate comunque incappati in una frode di questo tipo potrete rivolgervi agli esperti della nostra associazione tramite i nostri contatti email info@sportellodeidiritti.org o segnalazioni@sportellodeidiritti.org per valutare immediatamente tutte le soluzioni del caso per evitare pregiudizi.

adv

adv