Le vitamine e i nutrienti essenziali per una buona vista dopo i 40 anni.

ADV

Ecco una buona parte delle vitamine e i nutrienti essenziali descritti in maniera esaustiva.

La vitamina A è assolutamente essenziale per la vista. Una carenza può causare disturbi visivi notturni e in particolare tra gli individui più anziani può portare ad una perdita progressiva della vista. Oggi giorno però molti alimenti trasformati sono potenziati con vitamine ed è abbastanza difficile non assumere sufficientemente vitamina A nella nostra dieta, anche per chi mangia raramente frutta e verdure. Ricordiamo le migliori fonti di vitamina A: le uova, il fegato, i latticini, qualsiasi verdura o frutta arancione, come carote,albicocche, zucca o patate dolci.

La Vitamina E (tocoferolo) è essenziale per la salute degli occhi.  Come altri antiossidanti, la vitamina E aiuta a prevenire i danni causati dai radicali liberi e dalle malattie degli occhi. La sua attività è potenziata dalla  vitamina C ma anche da rame, zinco, luteina e zeaxantina per esempio. L’assunzione costante di tocoferolo nella dieta può proteggere dalla formazione di cataratte. Buona fonte di questa vitamina sono gli oli vegetali e la frutta secca.

ADV

ADV

La vitamina C è un altro antiossidante che combatte le malattie degenerative oculari. Le due vitamine descritte, E e C si proteggono e si potenziano a vicenda, quindi è bene assumerle insieme e non solo per proteggere la vista. In ogni caso in  un report internazionale che  esaminava la dieta ed il rischio di cataratta, i ricercatori hanno evidenziato che maggiore è l’assunzione di vitamina C ed E minore è il rischio di cataratta.

Gli agrumi sono ricchi di vitamina C ma anche kiwi, fragole, broccoli, cavoli e peperoni sono fonti abbondanti. Per i fumatori è consigliato anche arrivare all’assunzione di un grammo di Vitamina C al giorno e 400 U.I. di Vitamina E qualora si scegliessero gli integratori naturali. Lo zinco fa parte di molti enzimi necessari per una buona vista e aiuta a mantenere  l’integrità del tessuto oculare. Possiamo trovarlo in fagioli, lenticchie, semi, carne, frutti di mare, uova e latticini. Gli integratori partono da 15 mg al giorno.

Luteina e Zeaxantina. Questi nutrienti, della famiglia dei carotenoidi, si trovano nell’occhio (soprattutto cristallino e nella macula). Entrambi agiscono come scudo dal sole, proteggendo la retina dai danni dei raggi UV.

La luteina e la zeaxantina si trovano spesso insieme negli alimenti. Sono abbondanti in frutti di bosco, broccoli, papaia, pesche, mango e verdure a foglia verde come bietole e spinaci.

Omega 3, acidi grassi polinsaturi. I grassi salutari del pesce possono essere utili per gli occhi quanto per il cuore. Studi internazionali mettono in risalto che assumere 1 grammo di Omega 3 durante un pasto ricco di vitamine A, C ed E protegge notevolmente i nostri occhi oltre ad agire positivamente in tutto il corpo.

I pesci grassi come il salmone, lo sgombro e le sardine sono le migliori fonti di questi acidi grassi. Le fonti vegetali includono semi di lino, noci e semi di chia e oli di semi di lino e soia.

 

foto puramente indicativa – fonte web

Importante: Questo rubrica non dà consigli medici, né suggerisce l’uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L’intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

ADV

ADV

ADV