Intervista esclusiva a Serena K. Baldaccini, conduttrice radio-tv e blogger

adv      

Oggi per DiTutto, per parlare di musica e di spettacolo, abbiamo raggiunto Serena K. Baldaccini,  conduttrice di BSO Channel U.K e direttrice del blog StayStar, nonché testimonial e ambasciatrice Cure2Children Foundation, Ecco cosa ci ha raccontato:

Ciao Serena benvenuta tra le pagine di DiTutto. Da dove nasce il tuo amore per lo spettacolo?

L’amore per lo spettacolo avviene dopo quella che è una naturale attitudine per l’arte. In seguito si capisce e si definisce meglio di quale arte si stia parlando.

adv

Cosa ti piace di questo lavoro?

La mia professione mi porta a viaggiare molto ed è una cosa che amo moltissimo, riesco quindi ad incontrare tante persone e a legare relazioni diverse arricchendo il mio bagaglio umano. È un lavoro che si evolve ogni giorno che non va mai in un’unica direzione, permettendo una dinamicità continua, un susseguirsi di stimoli per una creatività che non conosce limiti né confini.

Quali sono i lati positivi e negativi del tuo lavoro se ci sono?

Di positivo c’è la mia indipendenza, la mia libertà d’azione, gli obbiettivi raggiunti e l’entusiasmo che non manca mai. Come in tutte le situazioni c’è un lato meno piacevole che riguarda i rapporti umani, ovvero il timore che chi ti sta intorno non lo faccia mai in modo sincero e onesto e che prevalga ciò che rappresenti e non chi sei.

Grazie alla tua professione hai spesso la possibilità di ospitare artisti. C’è qualche episodio simpatico che ti è capitato o qualche aneddoto da raccontarci?

Potrei raccontarne molti, sono fortunata, ogni volta che ospito questi grandi artisti non manca il gioco lo scherzo la complicità la professionalità, ho reso ogni mia trasmissione libera da ogni tipo di censura, ma sempre nel rispetto di chi ci guarda e ascolta.

Da anni ti occupi anche di radio. Che consigli senti di dare a chi vorrebbe intraprendere il tuo stesso percorso radiofonico. Da dove si inizia?

La preparazione è fondamentale, non ci si può svegliare al mattino e improvvisarsi speaker o altro. Noto che non c’è cura della dizione, del bel parlare, delle competenze musicali. L’impostazione della voce e la buona educazione potrebbero già essere un indirizzo giusto da seguire, ma alla radice di tutto non può prescindere lo studio!

Nella vita per raggiungere un obiettivo occorre un impegno sudato, ma anche una buona dose di talento e fortuna. Il tuo percorso artistico e quello che sei riuscito a realizzare è esattamente quello che immaginavi?

Razionalmente no, ho sempre fantasticato sulle possibili opzioni che avrei potuto darmi in questo settore; l’intrattenimento, ed io ho preso tutto tagliando la testa al toro. Radio, TV, blogzine ecc. ecc. è difficile che rinunci a qualcosa.

Quali secondo te dovrebbero essere qualità scontate per una persona che si presenta in pubblico?

Direi la personalità, l’essenza più dell’apparire, come dico io si è belli solo per 5 minuti e poi? Rare le persone di grande carisma.

Riguardo ai social, strumenti come Facebook e simili sono un’arma a doppio taglio,  attraverso questi canali infatti si ha il contatto diretto con il personaggio pubblico, cosa pensi a riguardo?

Io nasco con i social, trovo che la tecnologia sia fantastica e che abbia abbattuto ogni distanza. Ciò che riusciamo a fare oggi per il settore della comunicazione, grazie ai social network, è sorprendente. Il personaggio può comunicare direttamente con i suoi fans o followers senza filtri ed è fantastico per chi ha solo questo mezzo per seguire il proprio artista preferito.Gli Haters fanno parte del gioco, non conosco un mondo dove non ci sia invidia sociale, cattiveria e ignoranza…perciò non mi sorprendo.

Diversi anni fa hai creato Il blog StayStar che promuove l’arte in ogni sua forma. Sei soddisfatta dei risultati finora raggiunti?

Assolutamente sì! Non vedo l’ora di uscire con il numero 100. Devo ringraziare la mia crew fatta di grandi professionisti che ogni mese collaborano alla realizzazione del numero in uscita. Da sempre ospitiamo i Bigdel mondo dello spettacolo e dell’ intrattenimento spaziando per altri settori. Molto importante lo spazio che ogni mese dedichiamo alle promozioni. Seguiteci anche su Instagram.

Impegnata attivamente anche in ambito sociale sei infatti testimonial e ambasciatrice Cure2Children Foundation. Quanto è importante secondo te farsi portavoce, soprattutto per un personaggio pubblico di realtà difficili?

Metterci la faccia non basta, alcuni personaggi purtroppo non fanno più di questo. Quando ci si spende per le azioni benefiche è efficace l’azione più che la parola.

Progetti futuri?

Tra pochi giorni uscirà SBAM SKB il volumizzante superidratante brendizzato da me, che troverete in giro, ma che potrete acquistare anche on-line. Spettacoli, tv, radio, eventi… tu mi chiedi i progetti futuri, ma io vivo adesso, nel presente.

Patrizia Faiello

 

adv