“Viva la RivoluzZione”, del regista Gino Brotto, selezionato per la 7ª edizione Caorle Film Festival

adv adv adv

Il concorso si terrà a Corole (Ve) dal 17 al 21 settembre

Il corto del regista corto di Gino Brotto “Viva la RivoluzZione” è stato selezionato per la 7ª edizione Caorle Film Festival. Al concorso, che è aperto a lungometraggi, cortometraggi, serie web, documentari, episodi pilota e film/corti di animazione realizzate esclusivamente da produzioni indipendenti, erano state iscritte circa 150 opere provenienti da 18 paesi di tutto il mondo. Una commissione tecnica ne ha selezionate per il Festival 75 tra cui, appunto,  “Viva la RivoluzZione”

La trama del film: a fine Ottocento la Puglia era soggiogata al latifondo del patriziato. I braccianti vivevano in una miseria al limite della sopravvivenza. Nonostante i primi tentativi da parte di alcuni movimenti cittadini di intellettuali e politici per creare fra i contadini una coscienza di classe che potesse far valere i loro diritti contro il baronato, la violenza feudale dei signori della terra impediva qualsiasi rivendicazione sociale.

adv adv adv

Da questo ambiente di fame e sopraffazione nasceva il brigantaggio, espressione di lotta e rivalsa contro i padroni. Se il malcontento dei braccianti si fosse unito alla rabbia dei briganti, la rivolta poteva divampare come il fuoco in un fienile. Ma spesso la vittima che riesce a conquistare il potere, poi, lo incarna di nuovo come il nemico che poco prima aveva abbattuto. E nella giungla dove vince il più forte fino al momento in cui incontra qualcuno più forte di lui, il popolo alla fine ci rimette sempre.

Il Caorle Independent Film Festival è organizzato dall’Associazione Culturale Cinematografica CAORLE FILM con il Patrocinio del Comune di Caorle e della Regione del Veneto.

QUI LA SCHEDA DEL FILM              GUARDA IL TRAILER

 

adv adv