Intervista. Rita Marra, casting director ed organizzatrice dei set cinematografici del regista Gino Brotto

 

Rita Marra fa parte del team del regista Gino Brotto, di cui è la casting director ed organizzatrice dei set di tutte le sue produzioni cinematografiche. L’abbiamo intervistata in occasione della uscita di ”1996” il nuovo cortometraggio del regista salentino. (Nella foto in alto da sx l’attrice Carla Guido, Rita Marra e l’attrice Raffaella DiCaprio)

Quali emozioni ha provato, nel realizzare un film che tratta un tema così delicato? 

Non avrei mai pensato di provare durante le riprese un’emozione così intensa. In quel momento sembrava tutto reale. La splendida interpretazione degli attori, lo sguardo della piccola Emily, le musiche suonate sul set, hanno fatto scattare in me quella parte emotiva. Sono certa che le stesse emozioni raggiungeranno gli spettatori quando vedranno il film.

Una sfida importante era sicuramente quella di trovare una bambina, che per aspetto, richiamasse l’autrice del libro, in quanto biografico. Sfida senza dubbio vinta, ma come è riuscita in breve tempo a rintracciare Emily?

Come in ogni progetto bisogna individuare persone che rispecchiano delle caratteristiche adatte ai ruoli. Fortunatamente mi ha contattata il padre di Emily proponendo la figlia. La bambina si è rivelata la più adatta.

Riscontra molte difficoltà, a lavorare al fianco di in un team “indipendente”?

Sono evidenti quali possono essere le difficoltà di lavorare in maniera indipendente, i successi finora raggiunti ci hanno gratificato e ci spingono ad andare avanti. Siamo un bel team unito e lavoreremo senza porci limiti.

I prodotti realizzati in poco più di un anno, sono molteplici e tutti su temi diversi, a quale è rimasta più legata e rifarebbe senza esitazione?

Tutti i progetti mi hanno totalmente catturata, ma quello che rifarei senza ombra di dubbio è “Il Bimbo n° 1337”, vuoi per il tema trattato, vuoi per tutti i bambini che cantano il brano ebraico “Gam gam”, vuoi per la bellissima voce narrante di Angelo Brotto. E poi, le scene dei due protagonisti, del piccolo Enrico Diso e successivamente di Riccardo Letizia, mi sono rimaste nel cuore.

Quali sono le aspettative, per i prossimi anni?

Le aspettative? Magari arriverà qualche accordo esterno e chissà, anche una bella collaborazione. Nell’attesa, noi non ci fermeremo!

DT

 

Ditutto Channel, il nuovo cortometraggio del regista Gino Brotto in Prima Visione Assoluta Domenica 27 Novembre alle 21.00

adv