A tu per tu con OLIVER. “Dicevi no” è il nuovo singolo del giovane cantautore dal profilo internazionale.

adv      

Continua il percorso artistico con il Maestro Vince Tempera in collaborazione con KNTNR

Il brano è già disponibile in tutti gli store digitali (Etichetta KNTNR. Edizioni Musicali: KNTNR e Zelda Music)

Guarda il Video

Ciao Oliver, cosa rappresenta per te questo nuovo singolo “dicevi no” e come nasce

Dicevi no nasce per parlare di una mia esperienza di vita. A me piace molto raccontare e rielaborare quello che ho vissuto attraverso i miei brani. Vorrei che i miei ascoltatori sentissero quello che ho da dire e riuscissero ad usare la mia musica per viversi con più emozione tutti i loro momenti. Dicevi no descrive una situazione post-chiusura di una relazione. Sono sempre momenti complicati e spesso un po’ confusionari. In questo singolo la ragazza vorrebbe ritornare indietro dopo che era stata lei a terminare il rapporto. Si apre quindi un dialogo in cui io esprimo diversi stati d’animo ad esempio dalla rabbia alla nostalgia, accompagnati da arrangiamenti minimalisti che riequilibra il brano come piace a me.

Il brano farà parte di un progetto più ampio, un album?

adv

Non voglio fare spoiler ma diciamo che è da un po’ che nella mia testa c’è l’idea di proporre un progetto più ampio che abbini, idealmente, brani sia in italiano che in inglese.

Come è nata la collaborazione con il maestro Vice Tempera?

Il Maestro Vince Tempera l’ho conosciuto dalle mie parti sul Lago di Garda. È stato un incontro piacevole, abbiamo parlato tanto di musica e poi in un teatro nei dintorni gli ho fatto sentire alcuni dei miei brani. Da allora è iniziato il nostro rapporto professionale e la mia collaborazione con lui a Milano e non ci siamo più fermati.

3 aggettivi per descriverti

Creativo, Simpatico, Empatico e ne aggiungo uno: capace di esprimere emozioni.

Hai un team per realizzare tuoi brani?

Si, per quanto riguarda gli arrangiamenti dei miei brani lavoro con il Maestro Vince Tempera e il mio fonico Roberto Gramegna.

Hai un artista di riferimento? Se sì, perché

Ascolto troppi generi diversi per avere solo un artista di riferimento. Negli ultimi anni ho scoperto Rex Orange County e in lui mi ci vedo molto. Mi piace anche la scena rap americana quindi artisti come Tyler, the Creator, Frank Ocean e Drake sono sempre in rotazione sulle mie Playlist. Per quanto riguarda artisti Italiani mi piacciono molto Calcutta e Blanco o, andando un po’ più indietro, Lucio Dalla.

Di Simone G.

 

Singoli precedenti:

“Un Secondo d’Amore” è il brano che inserisce Oliver nel mondo della discografia (aprile 2019)

“STOP & SMILE”, in lingua inglese (ottobre 2019). Questo singolo evidenzia l’indole internazionale dell’artista che si presenta per la prima volta come compositore oltre che come autore ed interprete. Il brano ha superato le 102.000 visualizzazioni su YouTube e 53.000 streaming su Spotify.

“IT’S ONLY WORDS”: ancora un brano in inglese (estate 2020). Amore, sentimenti, il bisogno di comunicare attraverso le parole sono i temi centrali. Oltre 115.000 visualizzazioni su YouTube e più di 82.000 streaming su Spotify.

“Paura di crescere”: secondo singolo in italiano (novembre 2020) Oliver vuole esprimere il tema del disagio giovanile. 120.000 visualizzazioni su YouTube, 23.000 streaming Spotify.

“OCCHI (e non scompari)”: brano dal ritmo incalzante e melodico assieme, proposto da Oliver per l’estate appena passata. Superate le 85.000 visualizzazioni su YouTube, Spotify 60.000 streaming.

late apology”: su richiesta dei mercati europei l’artista torna all’inglese con questo singolo (radio date 22 ottobre 2021). Brano acustico, di ispirazione brit-pop. Oltre 136.000 visualizzazioni, 56.000 streaming Spotify.

Contatti Social Oliver

adv
adv