RADIO ALBATRO compie undici anni. Le parole del suo Direttore Artistico Ciro Saragnese.

adv      

Oggi è l’undicesimo compleanno di Radio Albatro e queste sono le parole del suo Direttore Artistico: Ciro Saragnese.

Oggi è un giorno importante, come se compisse gli anni un figlio. Eh già, Radio Albatro è una figlia che oggi spegnerà 11 candeline. 11 anni sono tanti per una realtà nata in un territorio difficile, anche un po’ ostile (diciamoci la verità), una realtà che non si è mai finanziata con soldi pubblici, bonus, fondi, etc….ma che si è AUTOFINANZIATA da sempre….e questo l’ha resa libera dal sistema, incorruttibile, con quel carattere che ci contraddistingue da 11 anni. 

Anni di battaglie, denunce, voci fuori dal coro…anni in cui tante, troppe volte, abbiamo pensato di chiudere i battenti….anni in cui mi sono chiesto:” ma chi me lo fa fare”? 

Voi…la risposta è sempre stata:” VOI”. Ce lo fate fare voi con i vostri incredibili numeri, con i vostri innumerevoli messaggi, con la vostra forza, con il vostro grido con cui avete squarciato il silenzio omertoso di un sistema che vi voleva schiavi…. 

adv

Radio Albatro è entrata in punta di piedi nelle vostre vite, e avete capito che qui l’aria era diversa…che qui non ci sono rincorse all’ultima playlist…qui c’è la colonna sonora delle vostre vite. 

La nostra radio ha un po’ tutte le vostre facce….ha le vostre voci, conosce le vostre lacrime, i vostri silenzi…era lì in quella stanza a tenervi per mano quando il mondo vi ha voltato le spalle. Questa radio è stata testimone di amori, attimi rubati, un’emozione di un cuore che batteva con una dedica venuta da lontano.

Oggi avrei da ringraziare tante persone ma, perdonate la presunzione, devo ringraziare in primis Sua Emittenza e me stesso…per non aver MAI mollato. Rivivrei ogni nottata in quel garage quando albeggiava sulle ali di questo sogno….quel garage di periferia da dove abbiamo detto NOI CI SIAMO. Dopo diversi anni è arrivato lo studio professionale e figo…ma chi ha vissuto in quel garage ha gustato il sapore di quelle emozioni…di quella lampada accesa su un tavolo di legno e quel microfono che scaldava l’aria gelida di un seminterrato 

Ringrazio tutti quelli che hanno fatto parte di questo volo, quelli che ne fanno parte oggi e quelli che ne faranno parte domani. 

Il regalo più bello ce lo siamo fatti….da quest’anno diventiamo RADIO/TV grazie alla partnership con Mediterranea T V canali 214 e 698 puglia e 623 Basilicata. (dobbiamo tanto alla generosità del Direttore Maurizio Gagliano) e con la testata giornalistica DiTutto (professionalità pura di Walter D’Errico). 

Ringrazio l’amico di una vita Antonio Bongo che con il microfono infuocato di Black Power Sound ha reso i vostri lunedì neri al ritmo di black music. 

Grazie all’amico fraterno Domenico Celeste per avermi affiancato in anni duri quando Radio Albatro gattonava nella sua giovanissima età.

Grazie a Attilio Santobuono per averci dato l’eleganza della sua deep music, grazie a Michele Antonucci per essere stato LA PRIMA VOCE in quel magico Venerdì 12 novembre del 2010 alle ore 21.00. 

Grazie a Nicola D’Antino, Severino Niro, Salvatore Sonny Santacaterina (Syd & Sonny) per essere stati la prima squadra embrionale di Radio Albatro. 

Grazie all’ex allievo e amico ormai da anni Michelangelo Facchino per essere rimasto nella torre di controllo, sfidando ogni turbolenza. 

Grazie a quel bambino che mi faceva compagnia durante le dirette natalizie, il “Piccolo aiutante di Babbo Natale” che oggi vola per davvero (non con la slitta ma con gli aerei) il mitico Ignazio Christian Cascino. 

Grazie alle mie sorelle (tra cui Lorena Saragnese che, per qualche anno, ci ha portati nel mondo di Michael Jackson con il suo programma di successo) e ai miei genitori che hanno creduto in me, nonostante tante difficoltà…e al loro aiuto (anche economico in diversi momenti difficili). 

Grazie ai miei cognati, in particolare a Luciano Testa che fu il primo, a scoprire il segreto su cui stavamo lavorando, quando sullo schermo del mio pc, vide la scritta:” RADIO ALBATRO” durante i miei test di trasmissione. Ora ci guida da lassù insieme a mia madre e i miei nonni. 

Grazie a mia madre, che ci portava il caffè durante le dirette e gli “sfringili”…storie di garage che solo Domenico Celeste ,Antonio Bongo , Attilio Santobuono  e Serena Mara Mazzeo possono capire.

Mi manchi, mamma.

Grazie all’amica Linda Tortorelli per aver dedicato ampio spazio al programma sui nostri amici animali (la obbligheremo a riprendere).

Grazie a tutti quelli che sono passati nel nostro hangar. 

Grazie alle redazioni all’estero per il continuo lavoro, ai tecnici dei server.

Grazie ad amici e fans che, nei momenti difficili, ci hanno supportati anche economicamente purché il volo non si fermasse. Che Dio li benedica x sempre.

Da sei anni a questa parte, grazie a Roberta Minchillo per coordinare insieme a me e Sua Emittenza la rotta di questo volo, prendendosi le gioie ma anche le amarezze, le vittorie ma anche le sconfitte….in tutti i momenti che caratterizzano un percorso complesso come il perseguire un sogno. Compagna di vita e di merende ai microfoni di 8380. 

Grazie a chi non ha creduto, per avermi dimostrato che ero sulla strada giusta. 

Grazie a VOI ASCOLTATORI DA OGNI PARTE DI ITALIA E DEL MONDO, perchè non ci avete MAI LASCIATI SOLI.  La nostra terra lo ha fatto tante volte…VOI NO, perchè siete speciali. 

Grazie a tutti gli artisti che sono passati da qui e a quelli che verranno. Grazie all’amica Valentina Portoghese per la stima e il percorso che ci sta portando verso la televisione. 

Grazie a Bruno Divino per il simpatico affetto. 

Grazie ai giovani ragazzi, a tutto il nuovo staff e ai collaboratori esterni per rendere Radio Albatro sempre più speciale.

Grazie a Sua Emittenza, per non aver mai mollato e per averci concesso la possibilità di regalarci ancora un sogno, in un mondo che, da tempo, ha smesso di sognare.

Grazie alla mia faccia che è rimasta sempre uguale e, da sola, ha portato avanti il volo quando gli altri hanno smesso di crederci.

Dulcis in fundo, grazie a Dio che è al nostro fianco e ci permette di essere dove siamo, ogni giorno. 

Auguri Radio Albatro!!!

Stay tuned!

adv