Allerta globale per le truffe sui vaccini. Coinvolta anche l’Italia. Lunedì l’Interpol ha lanciato un allarme globale in merito ai gruppi della criminalità organizzata che prendono di mira i governi con offerte fasulle di vendita di vaccini contro il Covid-19. Sono già stati identificati una sessantina di casi in 40 paesi.

adv      

La truffa si basa su criminali informatici che si spacciano per rappresentanti di produttori di vaccini o autorità governative e prendono di mira gli operatori ospedalieri e del ministero della salute offrendo vaccini approvati in vendita.

Tuttavia, l’acquisto dei vaccini viene negoziato o a livello governativo o, nel caso dell’Unione europea (UE), da uno speciale gruppo negoziale congiunto, ricorda l’Interpol. La tattica dei truffatori dovrebbe quindi destare sospetti.

La pandemia è terreno fertile per la criminalità informatica, osserva l’organizzazione internazionale. Nell’ultimo anno, un laboratorio di ricerca dell’Università di Oxford è stato notevolmente violato e sono trapelati documenti sui vaccini.

Per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” sono quindi necessarie misure di sicurezza rafforzate come indicato dall’Interpol.

adv

 

Foto puramente indicativa – Fonte web

 

adv