Richi Sweet torna con “Bugie”, un brano di denuncia

adv      

Fuori dal 2 luglio 2021, “Bugie” è il nuovo singolo di Richi Sweet, tratto dall’album di esordio “Resurrezione”, ancora in collaborazione con la GNE Records ed il Maestro Giancarlo Prandelli.

Come per il primo singolo “Dedicata a me”, con cui Richi ha passato le selezioni per

Sanremo Giovani 2020e che affrontava temi attuali importanti, anche in questo nuovo brano l’artista usa la musica per veicolare un messaggio con una potente carica di denuncia: in esso, infatti, Richi esprime tutta la rabbia – condivisa da molti – vissuta durante il primo lockdown del 2020, periodo in cui il testo è stato scritto. Il singolo è accompagnato da un lyric video https://youtu.be/1E3iAbkf41E). E’ Richi stesso a parlarcene in una intervista esclusiva per i lettori di DiTutto…

adv

 

Com’è nata l’idea del tuo nuovo brano “Bugie”?

E’ nata in piena pandemia, insieme ad altri 60 brani! Chiuso in casa, come il resto degli italiani, la mia vita era diventata un circolo costante di casa-lavoro e lavoro-casa. Insomma, stavo letteralmente uscendo di testa, ero arrabbiato e costantemente giù di morale. Con tutte quelle restrizioni, inoltre, ho visto padri di famiglia non riuscire a comprare nemmeno più da mangiare per i propri figli. Nel giro di pochi giorni ho visto negli occhi della gente la stessa rabbia che provavo io.  Ho pensato quindi di canalizzare questo sentimento nella musica, nella scrittura, affinché ne potesse scaturire qualcosa di buono e, si spera, utile per gli altri…

Tu stesso hai raccontato di essere stato vittima di bullismo, quanto ti ha aiutato la musica ad affrontare momenti di difficoltà come quelli?

Scrivere per me è come pregare, non importa se c’è o no una base strumentale di sottofondo. Quando scrivo vedo scorrere l’immagini in 3D di tutto ciò che sto raccontando in quel momento.

Scrivendo sono riuscito a esorcizzare la maggior parte dei miei demoni e traumi mentali.A volte infatti capita che, rileggendo ciò che ho scritto, piango.

Ti sei avvicinato alla musica nella prima adolescenza, che consiglio senti di dare ad un ragazzo con la tua stessa passione?

Non dovete mollare mai, per nessun motivo al mondo!

Se avete un sogno, una passione o un obbiettivo nella vita, non vi dovete fermare davanti a nessun ostacolo. La vita è come trovarsi in una trincea e la battaglia la vince chi rimane in piedi fino all’ultimo.

Proprio come in guerra, ci si può ferire, sanguinare, l’importante però è non abbassare mai la guardia e aspettare il momento giusto per centrare l’obbiettivo.

Com’è nato il tuo nome d’arte “RichiSweet”?

Sono sempre stato un ragazzo dolce, sono romantico e tal volta un po’ all’antica. Sono quello delle rose rosse e lettere d’amore scritte a mano.

Quali sono i tuoi progetti futuri?

Mi piacerebbe fare un tour, pubblicare altri singoli, continuare a lavorare ai brani, in studio, perché ho ancora tantissimo da dire e da imparare.

 

https://www.instagram.com/richisweetofficial/
https://www.facebook.com/richisweetofficial
https://www.youtube.com/results?search_query=gnerecords

 

adv