L’espressione artistica di Nathan Sawaya con i famosi mattoncini Lego

adv      

 

di Ester Campese 

Nathan Sawaya è un artista americano che costruisce sculture tridimensionali personalizzate e mosaici di grandi dimensioni a partire da oggetti popolari di tutti i giorni. Nathan per gli appassionati di questo particolare settore è molto conosciuto per il suo lavoro con i mattoncini lego.

E’ questa infatti la sua peculiarità; le sue realizzazioni sono tutte rigorosamente realizzate con i noti mattoncini colorati che tanto hanno fatto divertire generazioni di bambini.

adv

Nato vicino Washington, Nathan si è laureato in giurisprudenza presso la New York University, dedicandosi alla sua passione solo nel tempo libero. Nel tempo, man mano questa sua passione è crescita fino a portarlo alla ribalta del pubblico nel 2004, ponendolo all’attenzione nazionale come artista, in questa sua singolare disciplina.

Nello stesso anno ha aperto uno studio d’arte a New York City e nel 2007 Nathan Sawaya ha esposto in una sua prima mostra personale al Lancaster Museum of Art. I suoi lavori hanno ottenendo da subito un fortissimo ed entusiastico riscontro.

Da li in poi ogni mostra di questo artista attira persone da ogni dove e moltissimi visitatori e curiosi affollano sempre i suoi eventi con un grandissimo successo che si rinnova in tutto il mondo, battendo ogni record di presenze ovunque da Roma a Parigi, da New York a Los Angeles, e fino a Singapore.

Le sue sono creazioni curiose ed originali al tempo stesso. I temi trattati spaziano dall’amore, o ancora traggono spunto dalla vita quotidiana o addirittura si rifanno ad opere famose come “L’urlo” di Munch, o “la Ragazza con l’orecchino di perla” di Vermeer.

Tra gli innumerevoli suoi lavori sono incluse anche sculture di forme umane intitolate “Giallo”, “Rosso” e “Blu”. Partecipa in modo permanete alla “The Art of the Brick” la prima grande mostra museale al mondo, concentrata sull’uso dei famosi mattoncini, come mezzo artistico.

adv