Il mondo attraverso gli occhi di George Redhawk

adv      

 

di Ester Campese 

Oggi vogliamo parlarvi di George Redhawk. Lui è un artista americano che improvvisamente ha perso la vista, ed è stato ufficialmente dichiarato legalmente ceco. Redhawk non si definisce un vero e proprio artista, ma in realtà lo è, anzi va molto oltre tale definizione, in quanto è in grado di realizzare creazioni splendide e fantasiose, dando vita ad immagini inanimate.

Per fare questi suoi lavori, ed in particolare nella sua condizione, utilizza uno specifico software realizzato con la tecnica delle gif.

adv

Ciò che ne esce sono delle immagini davvero prodigiosamente belle e ci illustrano come lo stesso Redhawk riesca a percepire e “guardare” il mondo che lo attornia. Lo stesso artista ebbe modo di spiegare in una sua intervista che la sua è una sorta di rappresentazione artistica della confusione che la sua condizione gli fa vivere.

L’autore riesce così, con grande tecnica e moltissima creatività, a dare vita a corpi inanimati, compensando attraverso tale programma, quella miriade di informazioni aggiuntive ed “inventate” che vanno a riempire e saturare gli impulsi inviati al cervello ma che non possono poi essere tradotti per Redhawk in effettive immagini visive.

In ogni caso egli crea immagini affascinanti che potrebbero con agio fare parte di un museo di arte moderna “in movimento” e come recita una delle sue tante recensioni, riesce effettivamente a trasferire il suo “sentire dell’anima”, che ci trasferisce una sua profonda introspettiva.

Le sue immagini se pur plastiche sono contestualmente profondamente eteree, vorremmo dire quasi oniriche, proprio come provenissero dall’inconscio di questa straordinaria persona. Diverse delle sue creazioni sono incluse e fanno parte di una collezione denominata “The World Through My Eyes”.

 

 

adv