LORETTA MICHELONI: “Il mio film al festival di venezia – come la protagonista anche lei donna spregiudicata e viziata nei momenti liberi …”

adv      

Inutile dirlo per Loretta Micheloni arrivare con il film al Festival di Venezia è stata un’emozione molto forte. il film in questione è Una storia d’arte.

Di che cosa parla?

La relazione fra una donna e un uomo è un film di Marco Pollini, tratta la storia di  Elvira, una donna borghese di 70 anni, ricca e viziata, e Antonio, un idraulico grezzo e dispotico di 20 anni, sono legati da una grande passione e amore: l’amore per i quadri e per la pittura. Spinta da questa passione, e, segretamente, dal desiderio di rivalsa contro il suo sogno artistico mancato, Elvira decide di investire il suo tempo e il suo denaro per lanciare Antonio come pittore. Il ragazzo, all’inizio ingenuo e sognatore, crescerà sull’onda di questo interessamento, che, invece di migliorarlo, metterà in luce il suo lato più nascosto, trasformandolo in un uomo freddo e calcolatore. I due si troveranno, così, circondati da un insolito destino in una maestosa villa stile Liberty che nasconde un segreto.

Una donna spregiudicata e viziata, ci si riconosce?

Si perchè no, nella vita sono un avvocato di successo, ma nei momenti liberi riesco a trasformarmi in una donna spregiudicata e viziata. Amo andar in motore, amo la bella vita,  le esperienze che mi fanno provare forte emozioni. Ho partecipato a Uomini e Donne, la vita va vissuta a 360 gradi e io cerco di farlo.

adv

Prossimamente?

La mia vita in un libro, sto iniziando a buttarlo giù e spero che diventi un film di aneddoti interessanti ed intriganti me ne sono capitati molti e con una giusta ironia possono essere degni di nota.

Daniela Lombardi

 

adv