Oli antiossidanti per uso esterno in Farmacia. Per l’inverno ma anche per l’estate.

ADV      

Nel periodo  invernale (ma anche d’estate) è importantissimo difendere la pelle del viso e del corpo e grazie alla medicina naturale, è possibile ottenere un grande aiuto dai preziosissimi oli vegetali, spesso miracolosi per mantenere in buono stato l’incarnato, utili per prevenire macchie, rughe ed inestetismi di ogni tipo, per le pelli secche e avvizzite, stressate dal freddo intenso ma anche dalle cattive abitudini, stress eccessivo, fumo, alcol, alimentazione non corretta con forti carenze di frutta e verdura.

I rimedi naturali sono molteplici:bere tanta acqua per idratare dall’interno tutti gli strati della pelle, uso costante di integratori antiossidanti (dall’acido lipoico al resveratrolo,dalla vitamina E al betacarotene, dal tè verde al mirtillo nero e rosso), soprattutto per chi mangia poca frutta e verdura,e poi  oli naturali da applicare sul viso e sul corpo: l’olio di germe di grano, l’olio di jojoba, l’olio di mandorle dolci, l’olio di baobab e l’olio di rosa mosqueta, oli preziosissimi il cui uso costante donerà una pelle ‘nuova’, idratata, nutrita e luminosa.

Nello specifico, l’olio di Germe di Grano è l’olio che si ottiene senza l’uso di solventi, a freddo, dal germe di grano. È un olio ricco di lecitina, di provitamina A, di vitamina D ed in altissima percentuale di vitamina E (tocoferoli naturali) e acido linoleico, potenti antiossidanti.

Quest’olio è fortemente idratante e nutriente e va a ristabilire il mantello idrolipidico dell’epidermide quando si è indebolito. È un rigenerante cellulare eccezionale: consiglio di applicarlo la sera con un massaggio delicato su viso, corpo e capelli. Un cucchiaio al giorno poi può essere messo in un’insalata o in una verdura cotta. È interessante assumerlo anche per via orale insieme alle verdure.

ADV

L’olio di Jojoba è prodotto dai semi di jojoba, (Simmondsia Chin ensis), un arbusto delle zone desertiche della Arizona meridionale, del Messico nord-occidentale, e della California meridionale.

 

Non va mai ingerito ma essendo molto simile al sebo prodotto dagli essere umani e’ un eccellente ricostituente dell’epidermide stressata. Da usare una volta al giorno miscelato magari ad un altro degli oli descritti. L’olio di Mandorle Dolci è invece l’olio che si ricava dalla pressione a freddo delle mandorle dolci. Questo interessante olio e’ utilizzato in cosmesi per le sue proprietà emollienti,addolcenti, nutrienti e lenitive per l’epidermide. Può essere ingerito ma ha effetto lassativo.

L’olio di Baobab è altrettanto interessante. Il Baobab è un albero tropicale maestoso. Cresce spontaneamente in Africa, Australia e Madagascar ed e’ considerato dagli indigeni una pianta speciale esattamente l’Albero della vita. I frutti del Baobab una volta maturi si disidratano in maniera spontanea e la loro polpa secca, ricca di sostanze nutritive , viene direttamente mangiata o mescolata nel latte.

L’olio di Baobab,ottenuto dai semi di quest’albero, è un olio pregiato eccellente come rimedio contro l’invecchiamento cutaneo in virtù delle sue proprietà antiossidanti, emollienti, leviganti ed elasticizzanti. Sono tante le applicazioni che possono essere fatte con l’olio di semi di Baobab per la bellezza e per la salute di pelle e capelli.

La Rosa Mosqueta (Rosa Affinis Rubiginosa) è una pianta selvatica di origine orientale e cresce in clima freddo e piovoso. L’olio di questa pianta (ndr, anche questo ottenuto a freddo) ha potentissime proprietà rigeneranti per la pelle.

Utile come antirughe, così come per le macchie cutanee e le cicatrici, le smagliature e tutte le imperfezioni dell’epidermide. E’ un olio ricchissimo di acidi grassi polinsaturi (linoleico 41%, linolenico 39%). Agli acidi grassi essenziali si aggiunge la presenza di acido transretinoico, un isomero della vitamina A.

La sua applicazione rende la pelle più fresca, liscia ed elastica. Un olio miracoloso. Si consiglia di applicarlo sul viso e sul corpo almeno una volta al giorno.

Rosario Porzio 
Clicca qui per la scheda