“Un’avventura”: sulle note delle canzoni scritte da Lucio Battisti e Mogol, il film da oggi in uscita nelle sale cinematografiche!

bty
ADV      

Di Patrizia Faiello

Si è svolta ieri, mercoledì 13 febbraio, presso il “The Space Cinema Moderno” di Roma, la conferenza stampa di presentazione di “Un’avventura”, il film omaggio agli autori Mogol e Lucio Battisti diretto

dal regista Marco Danieli che porta la firma della sceneggiatrice Isabella Aguilar e di Luca Tommassini per le coreografie. Il lungometraggio, interpretato da Michele Riondino (Matteo) e Laura Chiatti (Francesca) è stato prodotto da Los Hermanos, Lucky Red in collaborazione con Rai Cinema e sarà distribuito nelle migliori sale cinematografiche a partire da  oggi 14 febbraio.

Quale data migliore, se non questa dedicata alla festa degli innamorati, per andare al cinema a vedere “Un’avventura” la lunga storia d’amore tra Francesca e Matteo sulle note delle intramontabili canzoni scritte appunto da Lucio Battisti e Mogol?

Durante la conferenza sono intervenuti anche gli attori: Valeria Bilello (Linda), Giulio Beranek (Daniele), Alex Sparrow (Duncan), Gabriele Granito (Paolo), Simone Corbisiero (Sandro), Roberto Negri (Fausto), Dora Romano (Luisa), Barbara Chichiarelli (Veronica), Thomas Trabacchi (Piertro). In sala la partecipazione straordinaria anche di Diodato e di Giulio Rapetti in arte Mogol.

ADV

“Ho visto il film e sono rimasto piacevolmente sorpreso – ha dichiarato Mogol –  E’ un film di storie di vita, anche perchè si ispira ai testi che ho scritto, parlando o della mia vita o di vite che ho visto vivere. E’ un film d’impatto perchè chi si immedesima prende le botte. Ci si casca dentro. Io penso che avrà molto successo sarà un primo passo felice”.

Ambientato negli anni 70 tra Salento e Roma, sulle note delle canzoni scritte da Lucio Battisti e Mogol, Matteo e Francesca scoprono l’amore, si perdono, si ritrovano, si rincorrono, ognuno inseguendo il proprio sogno: lei vuole essere una donna libera, lui vuole diventare un musicista. Francesca gira il mondo per cinque anni, mentre Matteo rimane a scrivere canzoni d’amore.

Quando Francesca ritorna porta con sè il vento del cambiamento degli anni ’70, fatto di emancipazione, progresso ed evasione. I due si ritrovano e il loro amore rinasce più forte di prima, ma la loro storia seguirà sentieri inaspettati.

“E’ stata un’esperienza bellissima – è stata la risposta di Michele Riondino alla domanda in sala su questo suo nuovo lavoro cinematografico.

Nelle storie delle canzoni di Mogol e Battisti c’è tutto il materiale necessario per raccontare una storia d’amore vera che per essere tale deve passare sui cadaveri e sui residui di altre storie, quindi attraverso delusioni e tradimenti”.

E alla domanda su quale sia la canzone di Lucio Battisti che preferisce l’attrice Laura Chiatti ha risposto così: “Emozioni” è la canzone che ho sempre cantato, fin da piccola e per questo mi sarebbe molto piaciuto poterla interpretare anche nel film”.

In chiusura Giulio Rapetti risponde invece così alla domanda: Cosa avrebbe detto Lucio Battisti di “Un’avventura”?: “Se mi devo basare sull’uomo che ho conosciuto, gli sarebbe piaciuto perchè è una storia attuale, moderna. Lucio era un artista molto avanti, cercava dai grandi artisti di assimilarne tutto il contributo artistico. Passava la vita ad ascoltare e ad analizzare..”.