#missgrandprix AUTO 2017 VERONICA FUREGON – intervista esclusiva

ADV      

 

Veronica ha 18 anni, è nata e vive a Padova. E’ alta 1.70, parla bene l’inglese, pratica ginnastica artistica a livello agonistico ed ambisce alla laurea e a lavorare nel mondo dello sport e dello spettacolo.

 

Perché hai partecipato a questo concorso?

Ho deciso di partecipare a Miss Grand Prix perché lo ritengo un concorso serio e che penso possa dare una certa visibilita’ nel mondo della moda e dello spettacolo.

ADV

Cosa significa per te aver vinto un titolo nazionale di bellezza?

Aver vinto una fascia nazionale è stata un’emozione grande ed inaspettata che portero’ sempre nel cuore come un bellissimo ricordo.

Raccontaci i tuoi sogni e i tuoi obiettivi…

Sono una persona che fin da piccola ha avuto molti sogni e ben chiari i propri obiettivi da raggiungere, gran parte raggiunti con sacrificio passione e determinazione. Uno degli obiettivi più importanti è quello di continuare gli studi, laurearmi e realizzarmi come persona. Il mio sogno nel cassetto è quello di poter lavorare nel mondo della moda e dello spettacolo.

Cosa rappresenta per te la bellezza?

Coco Chanel diceva “beauty begins the moment you decide to be yourself” questa frase credo mi rispecchi parecchio e penso che bisogna sentirsi belli prima per sé stessi e poi per gli altri. Da sempre ogni epoca ha prodotto un suo canone di bellezza oggettiva e in questi anni conta molto l’aspetto fisico e molte volte è vero, può agevolarti nella vita sociale. Ma, credo soprattutto che sia una emozione soggettiva e più della bellezza fisica è bello ciò che tocca nell’anima. Credo che la vera bellezza stia nel sorriso, nell’umiltà, nella semplicità e nell’eleganza.

Un tuo mito nel mondo dello spettacolo o dello sport?

Pratico ginnastica artistica da quando avevo 5 anni e da quel momento il mio mito è sempre stata Vanessa Ferrari campionessa del mondo nel 2006. L’ho sempre ammirata per la sua determinazione e testardaggine nel raggiungere i suoi obiettivi, l’ho sempre vista come un esempio da seguire e sono passata dalla bambina che la rincorreva nei palazzetti sportivi per chiederle un autografo a gareggiare nel suo stesso campo di gara e per questo ne sono davvero onorata.

A chi vuoi dire grazie?

Prima di tutto ringrazio la mia famiglia per avermi fatta diventare la persona che sono, per starmi sempre vicina e per darmi la possibilità di seguire i miei sogni. Ringrazio Armando Pigna, la Claudio Marastoni Communication e tutto lo staff di Miss Grand Prix per avermi dato la possibilità di fare questa esperienza.

Rosario Porzio
per Claudio Marastoni Communication

ADV