Medicinali e prodotti da portare in vacanza

ADV      

 

Tra medicina tradizionale e naturale cosa portare in vacanza? Prima cosa fondamentale: ricordare di portare con se sempre i medicinali per patologia cronica (ipertensione, diabete, artrite, ansia, depressione e via dicendo).

Questo è assolutamente un obbligo per tutti noi, soprattutto se si va all’estero perché non è sempre facile riuscire a trovare gli stessi farmaci nei vari paesi del mondo. Importante è portare con se le ricette mediche (quelle bianche redatte dal medico) valide per portare i farmaci all’estero e per comprarli eventualmente in Italia.

FARMACIA DA VIAGGIO – Compiliamo poi una nostra ‘piccola farmacia’ da viaggio.

ADV

Portate con voi un collirio naturale all’Hamamelis, Camomilla ed Eufralia da usare più volte al giorno per prevenire e curare lievi irritazioni oculari, ma non dimenticate anche un collirio decongestionante e antistaminico (per irritazioni più forti ed allergie).

Per chi soffre di problemi oculari cronici, come forti infezioni con irritazione, consiglio di portare con se un collirio antibiotico con cortisone dopo aver consultato il proprio medico oppure un oculista.

NON DEVONO MANCARE – Una pomata antistaminica per piccole punture ed irritazioni della pelle (una naturale può essere a base di calendula o hamamelis) e una al cortisone per le problematiche più difficili (dermatiti, punture di vespa, di medusa etc) sostituibile con quella omeopatica a base di Cardospermum.

Un antipiretico, antifebbrile e antidolorifico a base di paracetamolo non dovrebbe mai mancare, sostituibile con i giusti rimedi omeopatici come Bryonia, Aconitum o Belladonna con diluizione tra 6CH e 30CH. Un antibiotico ad ampio spettro va sempre portato in vacanza e va utilizzato però solo dopo aver sentito il proprio medico o il medico di guardia.

Non va trascurata mai una buona profilassi per potenziare le difese immunitarie con Vitamina C, Echinacea e Zinco.

FERMENTI LATTICI – Fermenti lattici con prebiotici e un antidiarroico aspecifico a base per esempio di loperamide non devono mancare (frequente è la diarrea del viaggiatore) così come non devono essere assenti dalla nostra lista lassativi naturali (per la stitichezza occasionale dovuta a modificazioni nell’alimentazione) antispastici per le coliche addominali e per il ciclo mestruale, le compresse o le gocce di melatonina per chi fa viaggi intercontinentali e non riesce a regolare il sonno (Jet­Leg).

Ricordate di portare un antiacido in compresse masticabili (meglio granulare a mio avviso) per la cattiva digestione, e ancora: per le vie urinarie un antibiotico adeguato, un antinfiammatorio (che servirà anche per i dolori più forti) e per chi soffre spesso di cistiti un bel ciclo preventivo di mirtillo rosso in capsule e fermenti lattici.

POMATE E GEL ­Una pomata antinfiammatoria per i dolori oppure Arnica in gel o pomata per chi si affida ai rimedi omeopatici. Un piccolo Kit di pronto soccorso deve sempre viaggiare con noi (cerotti, garze, disinfettante liquido e spray cicatrizzante­ antibiotico). Gocce per la pulizia e per il dolore dell’orecchio, uno spray decongestionante nasale, filtri solari 50 + necessari sempre all’inizio dell’esposizione dopo magari un buon ciclo di betacarotene per potenziare la pigmentazione cutanea, ciclo sconsigliato ai fumatori che invece potranno usare Vitamina C e Vitamina E.

Repellenti degli insetti, preservativi e tanta cura di se; e la vacanza sarà DOC e soprattutto non rischierete di dover spendere molto di più per comprare ciò che vi manca.

Rosario Porzio 
Clicca qui per la scheda

 

 

ADV
SHARE

LEAVE A REPLY

capcha *