LUCA VETRONE “UN BELLO PER IL CINEMA 2017” – Intervista esclusiva

ADV      

 

Inviamo intervista del vincitore del titolo nazionale UN BELLO PER IL CINEMA 2017, assegnato a Luca Vetrone che ha 22 anni, è nato a Benevento ma vive a Riccione. E’ alto 1.90, parla bene l’inglese, ama lo sport e la sana alimentazione. Spera di laurearsi al più presto per intraprendere la carriera di personal trainer.

 

Perché hai partecipato a questo concorso?

Ho partecipato a Mister Italia quasi per caso, ma soprattutto perché  chi mi stava vicino, famiglia ed  amici, hanno sempre creduto che potessi farcela. E così ho iniziato la mia avventura. Poi sinceramente, anche perché è un concorso dove ci si può far conoscere e avere maggiore visibilità per cogliere  qualche opportunità lavorativa  nel mondo dello spettacolo e della moda.

ADV

Cosa significa per te aver vinto un titolo nazionale di bellezza? 

Vincere un titolo  nazionale di bellezza, è stato a dir poco un’emozione unica e inaspettata, che porterò sempre con me.

Raccontaci i tuoi sogni e i tuoi obiettivi

Al momento sono uno studente universitario e frequento il terzo anno della facoltà di scienze motorie. E ovviamente, spero di riuscire a concludere il mio percorso di studi. Sono un appassionato di attività fisica, e dell’attività sportiva in generale, perché sono convinto che un allenamento regolare e una dieta varia siano la chiave dello stare bene. Mi piace molto viaggiare e vedere posti nuovi. Un sogno nel cassetto che spero possa un giorno diventare un obiettivo realizzabile, è riuscire ad entrare nel mondo della moda e perché no,  del cinema, anche se so che sarà necessaria  una buona formazione per intraprendere questa strada.

Cosa rappresenta per te la bellezza

Credo che la percezione del bello sia estremamente personale, ed in ognuno di noi c’é un potenziale di immagine da poter sfruttare, anche se magari non si è visti da tutti allo stesso modo. Tuttavia essere belli, non è tutto, perché credo che oltre alla bellezza, sia importante una dose di spigliatezza, bravura e disinvoltura per poter essere in grado di affrontare ogni nuova situazione.

Un tuo mito nel mondo dello spettacolo o dello sport

Un dei miei attori preferiti è sicuramente Sylvester Stallone, che attraverso l’interpretazione dei suoi personaggi, riesce a superare tutte le ingiustizie grazie alla sua forza di volontà.

A chi vuoi dire grazie

Un ringraziamento speciale va alla mia mamma Antonietta, che mi è sempre stata vicino e mi ha sostenuto.

Rosario Porzio
per Claudio Marastoni Communication

 

 

 

 

 

ADV
SHARE

LEAVE A REPLY

capcha *