L’Orata all’Acqua Pazza

ADV      

“Ricette Tutto Intorno”
a cura dell’Osteria del Vergante

Quarta Stagione

RICETTA N. 11 del 23 Novembre

 

Ultima settimana di questo mese e ci avviciniamo sempre di più alle prossime festività 2018. Questa settimana, per chiudere il mese di Novembre, lo chef Andrea Cane dell’Osteria del Vergante presenta un secondo piatto: “L’Orata all’Acqua Pazza”.

E’ con i secondi piatti che l’Italia in cucina si differenzia dal resto del mondo e nello stesso tempo è la grande varietà di proposte che differenziano grandemente una regione dall’altra.

ADV

L‘orata all’acqua pazza è un piatto decisamente semplice da preparare, tipico della cucina di mare campana e che utilizza un pesce un tempo costosissimo ma che oggi è più alla portata: l’orata, appunto.

Per un secondo buonissimo, leggero e nutriente non c’è niente di meglio di questa tipica ricetta mediterranea, capace di proiettare immediatamente con la mente – e con il palato – alle magnifiche serate estive in riva al Golfo, magari con l’isola di Capri sullo sfondo. Ecco passo dopo passo come preparare l’orata all’acqua pazza.

Ingredienti per 4 persone

  • Orata 800 g
  • Pomodori 350 g
  • Aglio 4 spicchi
  • Olio extravergine d’oliva 2 cucchiai
  • Prezzemolo 1 ciuffo
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Vino 150 ml

 

  • Difficoltà: bassa
  • Vino: vernaccia di San Gimignano
  • Dosi: 4
  • Cucina regionale: Campania
  • Tempo: 40 min di preparazione25 min di cottura
  • Costo: medio

 

PROCEDIMENTO

COME PREPARARE L’ORATA ALL’ACQUA PAZZA.

Dopo aver pulito, squamato e sviscerato l’orata, sciacquatela ed inserite all’interno della pancia un pizzico di sale, uno spicchio di aglio e un paio di foglioline di prezzemolo

In una pirofila oliata disponete l’orata e unite i pomodorini a cubetti ai due spicchi d’aglio restanti, al prezzemolo, al sale, al pepe, all’acqua e al vino bianco

Infornate in forno già caldo a 220° per circa 20-25 minuti, poi estraete la pirofila dal forno, adagiate l’orata su di un piatto, togliete la pelle e fatela a filetti eliminando tutte le lische

Mettete i 4 filetti su un piatto e dopo averli irrorati col fondo di cottura servite immediatamente.

Rubrica a cura di Nicola Mauro Marino

ADV