Il farmacista ‘naturale’ e i consigli per migliorare la memoria

ADV      

 

Come ricordare ‘meglio’ gli impegni della giornata? Come coordinare con una mente più lucida il lavoro, la casa e gli impegni più svariati? Come memorizzare tutto ciò che si studia? Come migliorare l’apprendimento fino al massimo possibile ed enfatizzare così le nostre facoltà cognitive? Come organizzare il nostro potenziale intellettivo al meglio?

Spesso il farmacista è tenuto a rispondere alle esigenze più svariate dei suoi clienti in relazione al potenziamento della memoria.

Tanti i consigli, a partire dall’insegnare all’utenza a star lontano da alcol e fumo e da uno stress eccessivo, tutte causa di un eccesso di radicali liberi a livello del Sistema Nervoso Centrale (SNC).

ADV

Fondamentale è poi ricordare al che il giusto numero di ore di sonno ed un’attività fisica moderata aiutano il cervello a restare giovane e in forma.

Molte sono le richieste degli studenti per rafforzare la memoria. A loro il ‘farmacista da banco’, ormai un operatore olistico e ultramoderno, consiglierà in primis sicuramente di organizzare bene il metodo di studio. Prendere appunti in classe dedicando la massima attenzione alle lezioni dei professori è il primo step. Seguono un’adeguata organizzazione degli appunti. Leggere a voce alta è spesso un eccezionale metodo così come ripetere la lettura degli argomenti prima di andare a dormire per permettere la ‘fissazione’ degli argomenti durante il sonno.

Altrettanto fondamentale è come detto consigliare sempre di dormire sette, otto ore al giorno e se necessario anche circa un’ora il pomeriggio.

L’alimentazione consigliata dovrà essere molto ricca di prodotti naturali antiossidanti o ‘scavengers’ (frutta e verdura di stagione ricca in polifenoli e vitamine con un possibile regime alimentare ‘mediterraneo’), con preferenza di alimenti ad indice glicemico basso (pasta, riso e pane integrali sono da preferire assolutamente a dolci e bevande zuccherine), pesce e frutta secca (per il loro alto contenuto in acidi grassi polinsaturi omega 3).

Se possibile, come anticipato nell’introduzione, bisogna suggerire una sessione leggera di attività fisica (camminata veloce, per esempio) anche per soli venti minuti almeno per 3 volte alla settimana. L’attività fisica moderata migliora l’umore e scarica le tensioni psico-fisiche oltre a migliorare la ‘circolazione cerebrale’.

Dalla natura e dalla medicina naturale il farmacista può trarre sempre ispirazione e consigliare alcuni integratori naturali, ricchi di sostanze perfettamente adattabili all’equilibrio fisiologico mentale e fisico degli studenti. Gli integratori come gli alimenti che ci interessano devono avere almeno una di queste caratteristiche biologiche:
1) azione antiossidante
2) azione stimolante la formazione dei neurotrasmettitori
3) attività biochimica capace di aumentare e migliorare la produzione di globuli rossi per portare più ossigeno al cervello.

Ecco alcuni integratori naturali che naturalmente non dovrete mai usare tutti insieme. Fondamentale è il consiglio del farmacista.

Il Gingko Biloba, prodotto antiossidante favorisce le funzioni cognitive, migliorando la circolazione e nutrendo i neuroni.

La Fosfoserina e la Glutammina, sostanze importanti per alcune specifiche funzioni cerebrali; aiutano in pratica a mantenere la concentrazione attraverso una modulazione dei neurotrasmettitori. La Glutamina inoltre aumenta le difese immunitarie, migliora la concentrazione di globuli rossi, riduce l’ansia e migliora l’umore.

L’Iperico è un antidepressivo naturale che può sostenere il nostro impegno contro lo stress e con Passiflora, Biancospino e Valeriana, tenere sotto controllo ansia ed attacchi di panico.

Vitamina C, E e vitamina D3, zinco potenziano il sistema immunitario come anche l’acido Lipoico.

Le Vitamine del gruppo B con Eleuterococco e Ginseng aumentano invece la concentrazione e tengono lontano la stanchezza.

Cromoterapia, Cristalloterapia e Aromaterapia aiuteranno poi i soggetti ansiosi e stressati nel recupero dell’equilibrio psicofisico.

Rosario Porzio 
Clicca qui per la scheda