GLI ANTIOSSIDANTI E LA DIETA

ADV      

foto_fruttaPerché scegliere gli antiossidanti nella propria dieta? Se ne discute insistentemente. Parliamo degli ‘Antiossidanti’, veri e propri ‘Scavengers’ (spazzini) capaci di allontanare la possibilità di sviluppo di parecchie malattie degenerative, dal cancro alle malattie cardiovascolari, dal diabete alla sindrome metabolica. Ma fanno bene a tutti? Chi beve alcol in eccesso, fuma, predilige lo ‘junk-food’ (cibi spazzatura, fast food e varie), non fa costante attività fisica, dorme poco e sottopone il suo fisico a stress eccessivo non riuscirà a godere assolutamente degli effetti salutari dei principi anti-ossidanti. Ma quali sono i migliori antiossidanti? La prima vera assunzione di antiossidanti si ottiene dal cibo,poi chi intende integrare con i ‘supplements’, i famosi integratori alimentari può farlo tranquillamente rivolgendosi ad un esperto in medicina naturale . Per una dieta antiossidante e salutare, suggerisco tanta frutta e verdura, soprattutto quella a pigmenti verdi (broccoli, rucola, spinaci) rossi (fragole, lamponi), viola (mirtilli neri) e arancio (agrumi), alimenti ricchi di polifenoli, antocianine, bioflavonoidi, betacarotene, vitamina C e via dicendo. Ma quale sono gli antiossidanti da assumere come integratori?  Chi è soggetto a forte stress può assumere Vitamina C ed E, Acido Lipoico, Betacarotene, N-Acetil Cisteina, Mirtilli Neri e Rossi, Curcuma e Broccoli, Resveratrolo, Melograno, Coenzima Q10 associati magari agli ottimi Acidi Grassi Polinsaturi Omega 3. I principi antiossidanti presenti nella frutta e nella verdura però sono assolutamente i migliori. Per un cuore sano ed apparato circolatorio ben funzionante, frutta e verdura sono degli alleati eccezionali,soprattutto se assunti più volte al giorno, in più porzioni e variando il colore delle stesse costantemente. Mangiare almeno cinque  porzioni al giorno, circa settecento, ottocento grammi di frutta e verdura al giorno, grazie appunto ai principi antiossidanti (polifenoli, antociani, catechine e via dicendo), offre una grande prevenzione contro tutte le malattie degenerative, incluso il cancro. Variare il colore della frutta e della verdura assunta durante il giorno, permette di poter assumere quanti più pigmenti attivi antiossidanti naturali possibili. Aggiungere poi del tè verde bevuto durante il giorno e del cioccolato amaro aumenta la protezione antiossidante. Secondo un team di ricercatori dell’Università di Oxford, sono otto le razioni quotidiane di frutta e verdura necessarie per proteggere cuore ed arterie. Lo studio inglese, pubblicato sull’European Heart Journal, parla infatti di otto porzioni quotidiane di frutta e verdura, tra pasti principali e spuntini capaci di ridurre di circa del 22%, il rischio di morte per cardiopatia ischemica, una delle patologie del sistema cardiovascolare più diffuse e con il più alto tasso di mortalità in Europa e la stessa quantità di verdure e frutta è necessaria per la chemioprevenzione contro il cancro.  Ricordo che ogni porzione di frutta o verdura è di circa 80 grammi. Ovviamente la giusta prevenzione cardiovascolare (come quella contro il cancro) corrisponde ad uno stile di vita globalmente salutare. Oltre alle porzioni protettive di frutta e verdura, è necessario come ho detto in apertura, il giusto esercizio fisico (almeno cinque allenamenti settimanali leggeri di trenta minuti, tra passeggiata sostenuta ed esercizi aerobici), l’astinenza da superalcolici e fumo.