DiSTORY. Intervista Esclusiva al cantautore Marco Fiorentino

ADV      

Con il suo inedito intitolato “Be alright”
è uno degli artisti di DiSTORY
il disco che celebra il XX° Anniversario di DiTutto

 

Di Patrizia Faiello

Marco Fiorentino nasce a Lecce il 15 Gennaio 1989. Dopo aver frequentato il liceo scientifico tecnologico Enrico Fermi di Lecce, decide in seguito di intraprendere gli studi universitari a Firenze scegliendo la disciplina di fisioterapia; gli studi però si interrompono dopo la metà del secondo anno e così Marco rientra a Lecce.

Sin da bambino Marco ha sempre coltivato la passione per la musica frequentando scuole e accademie musicali che lo hanno formato come chitarrista.

Negli ultimi anni é passato sotto la guida del maestro Nando Mancarella con il quale ha cominciato a cantare e a sviluppare le proprie  idee musicali componendo alcuni brani inediti.

ADV

In questo momento della  carriera musicale sta lavorando alla produzione di un disco.

 

Quando ti sei avvicinato alla musica?

Sin da bambino mi piaceva suonare la chitarra e ho imparato a strimpellare guidato da un maestro. Successivamente ho frequentato la scuola di musica “L ‘Arca del blues” che mi ha trasmesso conoscenze specifiche sulla composizione e sul canto. Ho scelto la musica per tradurre emozioni e sentimenti derivati da esperienze significative della mia vita, quindi ho scritto qualche testo e l’ ho musicato.

Come nasce l’idea di voler partecipare con un tuo brano alla compilation “Distory tutti i colori della musica”?

L ‘iniziativa Distory che mi e stata proposta dal mio attuale maestro mi ha dato l’opportunità di far conoscere uno dei miei brani.

Di cosa parla il tuo brano?

Attraverso il brano Be Alright ho pensato di dare un messaggio positivo ai ragazzi affinché possano dare il giusto valore al tempo che non va sprecato ma utilizzato sempre in modo costruttivo. Sono queste le soddisfazioni della vita che ci fanno stare bene.

Qual è stata l’esperienza musicale più significativa che finora hai vissuto?

Ho avuto altre esperienze di questo tipo che sicuramente mi hanno stimolato a impegnarmi e a migliorare.

Progetti futuri?

Sicuramente scriverò e musicherò nuovi testi e mi auguro che ci siano nuove occasioni  per farle conoscere.

 

zoom