Il Rock di “Sanremo Rock” accende il Teatro Ariston

adv      

Finali del Festival – 33^ edizione

Sono iniziate il 7 settembre le fasi Finali Nazionali della 33^ edizione di Sanremo Rock & Trend, storico festival italiano, premiato nel 2020 come miglior festival rock europeo, carica insignita da F.I.P.I (Federazione Internazionale Proprietà Intellettuale). La migliore musica emergente si sta esibendo live questa settimana al Teatro Ariston di Sanremo.

Ben 300.000 visualizzazioni rilevate nelle dirette streaming nei primi due giorni della gara, per un evento senza precedenti:  230 band arrivate da tutta Europa, per un totale di circa 1400 musicisti, nel rispetto delle regole vigenti. Tutti all’Ariston ma in sicurezza, con grande civiltà, ordine e voglia di ripartire anche in un modo migliore di prima.  Il Festival ha portato avanti nel corso dell’ultimo anno una campagna di sensibilizzazione alla civiltà e all’educazione, rappresentativa  proprio della grande forza che storicamente i movimenti rock hanno evidenziato.

Angelo Valsiglio, Presidente di Nove Eventi Srl, società organizzatrice del Festival, si ritiene “soddisfatto dell’efficiente dell’organizzazione del Festival, dell’ottima sinergia creatasi con il Teatro Ariston in un periodo in cui non si poteva desiderare un risultato migliore e fino a poco tempo fa nemmeno ipotizzabile”. Aggiunge inoltre “Sanremo Rock sta prendendo il volo, sta subendo un’impennata di visibilità e noi come Nove Eventi Srl non possiamo che esserne fieri. Stiamo lavorando con grande determinazione e serietà e ci sono ottime nuove prospettive per il prossimo anno”.

A sostenere il Festival ci sono inoltre delle istituzioni quali SIAE, NUOVOIMAIE, PMI ITALIA, ASSOMUSICA, FIPI, VIVATICKET, che credono in Sanremo Rock con forza e determinazione conoscendone la sua natura in tutti gli aspetti.

adv

Le novità di quest’anno sono molteplici. Da segnalare sicuramente la volontà di Sanremo Rock, di suggellare il sodalizio con la città ligure, rendendola partecipe in prima persona del Festival. Oltre all’ intervento alla conferenza stampa del 7 settembre dell’assessore al turismo e allo sport del Comune di Sanremo, Giuseppe Faraldi, quest’anno due giurati delle fasi Finali sono stati appositamente scelti nell’area sanremese, quali rappresentanti di un territorio estremamente florido dal punto di vista artistico. Presenti in giuria dunque Christian Gullone, cantautore, direttore artistico di “Riserva Sonora” e fondatore del Manifesto del Cantautorato Ligure e Maurilio Giornata, una delle voci storiche della radiofonia Ligure, attualmente responsabile di Radio Onda Ligure 101. Insieme a loro volti e di grande fama nel mondo musicale nazionale e internazionale.

Nei giorni scorsi, solo per citarne alcuni Fabrizio Simoncioni, produttore e musicista, componente dei LITFIBA in qualità di tastierista/back vocalist, ex tastierista “storico” di Ligabue ne “La Banda” e ha lavorato con G.Nannini, N.Fabi, E.Bennato, C.Consoli, G.Grignani;  Fausto Cogliati, produttore multiplatino, uno tra i più importanti produttori del panorama discografico Italiano: tra le sue produzioni e collaborazioni più importanti vediamo i nomi di grossi “Big” della musica Italiana come:  Articolo 31, J-Ax, Fedez, The Giornalisti, Tommaso Paradiso, Ultimo, Gazzelle, Raphael Gualazzi, Benji & Fede, Fragola, Michelin (SpiderMan), Low Low, Elodie e tanti altri. Lo vediamo in veste di Producer a X Factor  8/9/10/11 e 12 nel 2018; Andy dei Bluvertigo; Matt Backer, multipremiato chitarrista, cantante, autore e compositore britannico attualmente in tour con gli ABC, nel 2013 ha vinto l’Independent Music Nework Favorite International Artist Award ed il 2013 New Music Awards Best Group/Duo con Julian Lennon, e moltissimi altri.

Dall’altro lato invece Sanremo Rock è divenuto sempre più noto all’estero. Numerose sono state infatti le candidature ricevute da Europa e USA. Non si sta escludendo il prossimo anno di svolgere delle finali regionali, anche fuori dal confine italiano, i cui risultati poi convoglieranno al teatro Ariston di Sanremo per le finali nazionali e finalissima.

Due sono le categorie di partecipazione, Rock, e Trend per raccogliere il meglio della nuove idee musicali italiane e non solo, senza limiti di generi. Una batteria di grandi istituzioni sorreggono quello che è ormai il festival più vero, dedicato alla musica live, dove gli artisti e le band in gara hanno la reale possibilità di evolversi dando una sferzata alla propria carriera.

Tutto fa presagire una Finalissima di grande intensità per il 12 settembre, il primo appuntamento della settimana che dalle 18 sarà aperto al pubblico, seppur nei limiti consentiti dalla legge in vigore con biglietteria aperta sabato 12 presso il Teatro Ariston dalle 10:30 alle 13 e dalle 15 alle 18.

Inoltre vi è la possibilità quest’anno di partecipare ottenendo un posto virtuale nella sala del Teatro Ariston, acquistabile sul sito del Teatro Ariston (https://aristonsanremo.com) a partire da venerdi 11 pomeriggio al costo di 3€.

Appuntamento dunque al Teatro Ariston di Sanremo per la Finalissima di Sanremo Rock & Trend, sabato 12 settembre alle ore 18, di persona o con il posto virtuale in sala rossa per conoscere quaii tra i 16 finalisti saranno i vincitori della 33^ edizione del Festival.

media partner

 

SANREMO ROCK IN BREVE 

Sanremo Rock & Trend Festival, giunto alla sua 33a edizione, è il concorso più longevo e famoso d’Italia, dedicato ad artisti emergenti della scena rock a 360 gradi: dal pop rock al metal, dal progressive all’indie rock, dall’alternative al folk rock, dal punk all’hard rock, passando anche per i generi “trend” come l’hip hop, il pop, il jazz, il blues. Fin da quando è nato, negli anni Ottanta, Sanremo Rock è un punto di riferimento per tantissimi giovani che aspirano a far conoscere la propria musica e ad intraprendere una carriera rock.

Nel corso degli anni sono transitati dal palco del Festival, all’inizio della loro carriera, grandi artisti allora giovanissimi e sconosciuti come i Litfiba, Carmen Consoli, gli Avion Travel, Ligabue, i Denovo di Mario Venuti, i Tazenda, i Bluvertigo di Morgan (RaiUno nel 2000), Laura Bono nel 2004 per poi vincere il Festival di Sanremo cat. Giovani l’anno successivo, solo per citarne alcuni.

Ma su quel palco sono saliti anche Duran Duran, Europe, Spandau Ballet, Bob Geldof, Paul Simon, Paul McCartney, George Harrison, The Smiths, Whitney Houston. E, ancora, i “nostri” Gianna Nannini, CCCP, Edoardo Bennato, Carmen Consoli, Subsonica, Almamegretta, Irene Grandi, e tanti altri.

Oggi la Nove Eventi Srl è proprietaria del brand di Sanremo Rock e ha rilanciato il festival rendendolo in pochi anni la vetrina più importante ed ambita d’Italia. Ha riportato la manifestazione alle sue origini – il Teatro Ariston di Sanremo.

Negli ultimi tre anni Sanremo Rock, grazie alle Istituzioni, ovvero i “ Partner Istituzionali” come SIAE, NUOVOIMAIE, PMI ITALIA, ASSOMUSICA, FIPI, Vivaticket, Roy Rebel  e grazie ai “Premium Partner” discografici e imprenditori musicali riuniti come Eko Music, BMmusic, ET Team, Universal, ha goduto di un’importante visibilità, dando la possibilità ai partecipati di ottenere dei premi prestigiosi, oltre ala possibilità di qualificarsi sul podio del Festival.

I Bangcock ad esempio hanno potuto aprire il FIRENZE ROCKS 2019, il festival rock più atteso dell’estate Italiana; l’artista Gheri è stato richiesto in apertura al Tour Mondiale di Zucchero Sugar Fornaciari dall’Arena di Verona al Pala Lottomatica fino all’estero; c’è chi  ha aperto “La Notte delle Chitarre”, “Radio Estate Tour”, “La Festa Europea della Musica”, “Il Concertone del 1° Maggio”; C’è chi come i Tracy Grave sono in tour a Los Angeles California partecipando al tour MONDIALE “NAMM” e suoneranno allo storico whisky A Go registrando anche tre brani agli Steakhouse studios di Hollywood (studi di registrazione storici dove hanno registrato Toto, Van Halen, Guns N’ roses e altri); chi come i Piqued Jacks hanno fatto tour nel mondo tra Inghilterra, Spagna, Canada, U.S.A, Grecia; il video degli EkynoxX è stato scelto e trasmesso a Metro Music nei 14 maggiori aereoporti d’Italia e inserito nella compilation “Air Music“; altri sono stati Open Act in Italia ed Europa di Artisti internazionali come Jean Michel Byron, Toto, Garbage (U.S.A), Mr.Burdon (The Animals), Enuff Z’ Nuff, The Drums&Guitar Night, Bandabardò, Matt Backer  (J. Lennon), The Cure e Sum 41, Pino Scotto, ecc.

adv