Roma Antica: Modello di Governo Della Città Nazionale

adv      

di Ester Campese

Sembra quasi uno sberleffo il titolo della mostra “CIVIS CIVITAS CIVILITAS” ovvero “Modello di Governo Della Città Nazionale” in questi nostri tempi moderni in cui la Città Eterna sembra andare a capofitto tra buche e decadenza; una mostra da non mancare per scoprire o riscoprire quella virtuosa Roma antica è senza dubbio quella in corso presso i Mercati di Traiano – ai Museo dei Fori Imperiali.

La mostra, precedentemente sospesa per le restrizioni note, riapre con la sua seconda parte, in un giorno importante per Roma, che proprio il 29 giugno festeggia i suoi Patroni SS Pietro e Paolo.

L’exposition (come si può leggere nel comunicato) è stata promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali ed è curata da Claudio Parisi Presicce e da Claudia Cecamore, con la collaborazione del personale del Museo dei Fori Imperiali e del Museo della Civiltà Romana. Organizzazione Zètema Progetto Cultura.

adv

Il percorso espositivo, pensato in modo da restituire al visitatore una sensazione viva e dinamica, prevede 30 nuove opere che si aggiungono alle precedenti (ante chiusura) e vanno a comporre il nuovo nucleo espositivo composto da ulteriori 24 plastici, un ritratto e 5 rilievi completando il senso delle infrastrutture che collegavano ponti ed incanalavano le acque con il sistema idrico e di distribuzione delle stesse, fondamentali per la vita ed il commercio di allora.

La mostra quindi vuole offrire un viaggio negli spazi e negli edifici della Roma Imperiale e delle più importanti città e provincie, attraverso i plastici in gesso del “Museo della Civiltà Romana” e nel contempo ha in sé anche valore di documentazione storica in particolare per quei monumenti alcuni dei quali oggi sono scomparsi. Particolare menzione merita il plastico del Foro di Augusto anche per la sua accuratezza ed efficacia comunicativa e quello del Mercato di Timgad.

L’interessante mostra sarà visitabile fino al 18 ottobre 2020, con prenotazione obbligatoria.

 

fonte web

 

adv