Omaggio ad Anne Cotteril pittrice dei fiori

adv      

 

di Ester Campese 

Dal 2014 è stata istituita la “giornata del fiore” che si festeggia ogni anno, il 18 aprile, con l’intento di  diffondere l’importanza del legame tra uomo e natura, contemplando quella che è la bellezza per eccellenza. Ed è proprio compito dell’arte e degli artisti descrivere ed immortalarne il fascino e la grazia della natura. Un esempio eccellente ce lo offre la pittrice contemporanea Anne Cotteril nata ai confini della Scozia nel 1933 che si specializzò proprio nei dipinti floreali.

I fiori hanno la capacità spesso di “parlare” un linguaggio d’amore segreto, le rose si sa simboleggiano l’amore per eccellenza, ma anche le margherite venivano usate nel medioevo dalle fanciulle innamorate per decorare con ghirlande di questo fiore, gli scudi dei guerrieri, ma non tutti sanno che il fiore che più di tutti simboleggia l’amore è il tulipano, la cui storia è legata ad un’antica leggenda persiana che racconta di una delusione sentimentale. Il nome tulipano deriva proprio dal turco ‘tullband’ – turbante.

adv

Anne Cotteril studiò ad Edimburgo laureandosi all’ “Edimburg of Art” nel 1956. Per la sua eccellenza vinse una borsa di studio”itinerante” che le permise di viaggiare in Europa ed approfondire gli studi dei grandi pittori tradizionali. Si trasferì negli anni 60, sposatasi, nel West Somerset. Anne per dipingere i suoi soggetti floreali traeva ispirazione spesso da ciò che vedeva nel suo giardino.

Poneva i i fiori raccolti in vasi della sua collezione, o semplici vasi di vetro, creando composizioni di una freschezza unica e con una particolare vitalità pittorica, accompagnati da grande gusto e senso del colore. Dipingeva con la tecnica dell’olio su tela “en plein air”, alla luce naturale, direzionando il taglio di luce in modo da rendere nel dipinto valori tonali importanti, con una riuscita sensazione di movimento, da rendere ogni sua creazione una piccola gemma della natura.

Di carattere schivo e riservato, Anne deve il suo successo per lo più dal passa parola di quanti apprezzavano la sua arte. Ha esposto in importanti gallerie diverse delle quali ospitano le sue collezioni permanentemente tra cui la Thompson,s Gallery a Londra, in cui espose anche due sue personali, nel 1998 e nuovamente nel 2001 , alla Wykenham Gallery, la City Gallery a Londra e nel Devon alla Bellfloewr Gallery.

E’ morta nel 2010.

 

Foto: fonte web

adv