Black Christmas

ADV      

Black Christmas”, diretto da Sophia Takal, è il remake dell’omonimo film del 1974 e racconta la storia di un gruppo di studentesse dell’Hawthorne College, rimaste nella scuola durante il periodo delle vacanze di Natale. Non sanno però che questa decisione si rivelerà davvero rischiosa, perché uno sconosciuto inizierà a perseguitarle con intenzioni per nulla rassicuranti.

Nel 1974 il regista Bob Clark – che sarebbe divenuto in seguito famoso presso il grande pubblico con la scollacciata serie di film di ambientazione liceale Porky’s – diresse un horror di ambientazione natalizia, considerato uno dei primi slasher della storia.
Black Christmas – Un Natale rosso sangue vantava attori come Margot Kidder (presto celebre come fidanzata di Superman, Lois Lane, nei primi film dedicati al personaggio DC), Olivia Hussey (nel 1968 giovanissima interprete del Romeo e Giulietta di Franco Zeffirelli), Keir Dullea, l’astronauta Bowman di 2001 Odissea nello spazio e John Saxon, prolifico caratterista apparso in circa 200 film e serie tv, che tra gli anni Settanta e Ottanta fu presenza fissa in molti poliziotteschi e horror italiani. Nonostante la sua fama di film efferato, molti degli omicidi avvengono in realtà fuori scena e a far paura è soprattutto il gioco del gatto col topo messo in atto dal misterioso assassino ai danni delle ragazze rimaste nella sede della loro associazione femminile al college durante le vacanze di Natale.

A ispirare la storia furono una serie di omicidi avvenuti in Canada e la leggenda metropolitana della “babysitter e l’uomo al piano di sopra”. Anche se all’epoca venne accolto negativamente, il film ha acquisito con gli anni lo status di cult movie. Nel 2006 ebbe un rifacimento di scarso successo, diretto da Glen Morgan e con Michelle Trachtenberg e Mary Elizabeth Winstead. Morgan aveva ricevuto la benedizione di Clark, di cui era amico, e che aveva a sua volta in programma l’idea di dirigere un sequel del suo film, prima della sua prematura scomparsa, assieme al figlio, in un tragico incidente automobilistico.

Quello di Sophia Takal è il secondo remake e il primo al femminile. Takal, anche attrice e sceneggiatrice, è al suo terzo lungometraggio. Tra le protagoniste, la più nota è l’acclamata attrice inglese Imogen Poots, vista in Midsommar e Piccole Donne, mentre il ruolo maschile più importante è andato a Cary Elwes, indimenticabile protagonista di La storia fantastica, di recente in Stranger Things nel ruolo dell’odioso sindaco Kline. Assieme ad Halloween, è il secondo remake di un classico dell’horror prodotto dalla Blumhouse e il primo affidato a una regista. Secondo remake del film del 1974, Un Natale rosso sangue.

Nicola Mauro Marino

Guarda qui il trailer

  • Genere: Horror
  • Anno: 2019
  • Regia: Sophia Takal
  • Attori: Cary Elwes, Imogen Poots, Brittany O’Grady, Lily Donoghue, Ben Black, Simon Mead, Caleb Eberhardt, Aleyse Shannon, Lucy Currey, Madeleine Adams
  • Paese: USA
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Sceneggiatura: Sophia Takal, Mark Schwartzbard
  • Produzione: Blumhouse Productions, Divide/Conquer, Universal Pictures
ADV