DITUTTO. Intervista Esclusiva a RONNIE JONES: “La musica di oggi? Una filastrocca per bambini!”

Ronnie Jones - Ph. Dino Criscuolo
ADV      

 

L’artista statunitense sarà nella Giuria di Miss Ditutto 2020

 

Di Patrizia Faiello

Oggi DiTutto vi propone l’intervista esclusiva al cantante e compositore statunitense Ronnie Jones che ha conquistato la scena musicale internazionale per la sua musica caratterizzata da influenze soul, blues, funky ma anche per il suo talento come attore.

La sua voce è stata protagonista anche di numerosi spot pubblicitari importanti. Qualche anno fa lo abbiamo potuto ammirare nel format tv “Quattro matrimoni”  “Pop corn” e “Buona Domenica” di Maurizio Costanzo. Durante la sua carriera artistica Ronnie Jones ha collaborato con molti artisti tra i quali Renato Zero, Teo Teocoli e Loredana Bertè.

ADV

Anche in questa seconda edizione il cantautore ritorna per la seconda volta come giurato al programma sulle Reti Mediaset “All Together Now” .

Ho avuto il piacere di scambiare due chiacchiere con Ronnie, presso il Teatro Italia di Acerra, in occasione dell’evento “Notte di Note Show”, ideato dal Maestro Carmine Caiazzo, durante il quale, insieme ad altri artisti, era ospite per la nobile causa della raccolta fondi  per la lotta alla leucemia. Buona lettura!

 

Anche Ronnie Jones ospite d’onore di “Notte Di Note Show”. Quanto è importante secondo te mettere la musica al servizio della solidarietà?

“Per me è molto importante Patrizia. Ho sempre pensato che ogni forma d’arte sia un dono per il pubblico. Quando un artista si esibisce non lo fa solo per sé stesso ma soprattutto per essere apprezzato dal pubblico. In questa circostanza tutto è ancora molto più bello.

Da sx: Ronnie Jones, Patrizia Faiello e il m° Carmine Caiazzo – Ph. Dino Criscuolo

 Com è stato rivedere i tuoi colleghi giudici? Ho potuto davvero constatare di aver lavorato con persone all’altezza della situazione sempre. Vedere i giudici che hanno partecipato insieme a me al programma “All Together Now” anche nelle vesti di artisti che si esibiscono davanti ad un vero pubblico, come quella di “Notte di Note Show” è stato molto emozionante.  Il vero pubblico è quello che paga per vedere l’artista, per fischiarlo o per abbracciarlo, quello televisivo non è la stessa cosa.

Voci di corridoio dicono che per la seconda volta consecutiva sarai di nuovo giudice di “All Together Now” che esperienza sarà? Un’esperienza nuova.  Non credo sia possibile rivivere questa seconda esperienza con la stessa mentalità della passata edizione perché sono invecchiato. Spero almeno di essere all’altezza come la volta scorsa.

Il prossimo dicembre sarai giudice anche della finalissima del contest Miss DiTutto. Quali sono le caratteristiche che una donna deve avere per essere considerata bella da Ronnie Jones?  La bellezza è qualcosa di molto naturale per me. Le qualità sulle quali io mi soffermo nella considerazione di bellezza in una donna sono il portamento, il sorriso spontaneo e quelli che vengono definiti gli attributi.

Secondo Ronnie Jones oggi cosa manca alla musica?

Patrizia quello che manca è proprio la musica. La nuova generazione ha a disposizione il digitale che indubbiamente è un grande aiuto per chi conosce la musica,  per tutti gli altri invece è un danno, un tentativo di fare la musica. La musica di oggi potrei definirla come una filastrocca per bambini. Una canzone si costruisce con la ripetizione delle stesse frasi la poesia nella musica non c’è più c’è solamente il parlato o il cantato della strada. La poesia è scrivere con le proprie parole della gioia, del cielo, del mare, dell’amore e del dolore. Patrizia trovala nella canzone di oggi… non c’è!

Progetti futuri?
Spero di realizzare un altro disco ancora e che “All TogetherNow”  mi dia la spinta giusta per partecipare ad altri programmi televisivi.