DITUTTO. Intervista Esclusiva a deejay Patisso: “Fondamentalmente sono uno che vive per la musica. Da sempre ho cercato di portare avanti la mia passione, che poi è diventato il mio lavoro”

ADV      

 

Salvatore Patisso, dj/producer nei clubs e in radio, nato a Maglie e residente da oltre 10 anni nel capoluogo di Provincia, frequenta l’istituto tecnico Commerciale di Maglie diplomandosi come ragioniere programmatore.

Nel 1987 a solo 11 anni si avvicina al mondo della radio in una piccola emittente locale che gli da’ l’opportunità di apprendere tutti i trucchi del mestiere e perfezionarsi nella regia, rimanendoci per diversi anni.

Da lì a poco, raggiunta la maggiore età, inizia a lavorare in qualità di fonico per importanti radio pugliesi come Radio Norba, Rete Selene, Radio Manbassa, Radio Rama e in realtà interregionali del Nord Italia come Radio Studio Più (Desenzano del Garda) e Radio Punto Zero (Trieste).

Attualmente i suoi dj set settimanalmente sono in onda su Radio System (Lecce), Radio Punto Zero (Trieste), Radio Orizzonti (Galatina, Lecce) e RITMO80 (BAT)

ADV

Parallelamente alla radio, coltiva la passione del djing, che diventerà poi, a partire dal 1992, il suo lavoro, iniziando  ad esibirsi nelle consolle dei più importanti clubs della Puglia che lo porteranno  ad esperienze e collaborazioni con locali di tutta Italia, oltre che  all’Estero (Svizzera,Tunisia e Albania).

E’ considerato uno dei dj’s storici del clubbing Salentini. I suoi dj set sono prettamente house spaziando nelle varie influenze che il genere abbraccia ma con grande gusto e ricerca.Dal 2016 è anche dj/producer e vanta la realizzazione di tre produzioni.

 

Chi è Dj Patisso?

Fondamentalmente sono uno che vive per la musica. Da sempre ho cercato di portare avanti la mia passione, che poi è diventato il mio lavoro. Ricordo da bambino mentre i miei coetanei sognavano di fare il calciatore, il pompiere o altro, io sognavo di lavorare in radio e di fare il dj. Sono una persona molto testarda, istintiva, tenace, umile, sempre disponibile ad aiutare gli altri, credo nei principi dell’amicizia e della vita. Sono un eterno Peter Pan malgrado ormai l’età non me lo consenta e anche gli impegni famigliari. Papà di Alessandro 6 anni e compagno di Enza splendida donna che mi sopporta da oltre 10 anni.

Quale genere di musica proponi a chi viene ad ascoltarti?

Il genere che propongo nelle mie serate è l’house music. Cerco sempre di variare la mia selezione in base al tipo di locale in cui mi esibisco e in base al tipo di gente o alle sensazioni che avverto durante la stessa serata. Viaggio dalla deep all’house più easy a quella più energica.

Cosa ascolta Dj Patisso oltre alla musica che propone?

Spesso si crede che un dj ascolti la musica che propone nei locali. In realtà non è così, a casa ascolto un po’ di tutto, dai classici anni 70 ai vinili più ricercati, musica soul, black, hip hop, pop, rock… insomma ascolto di tutto. La mia collezione personale di dischi arriva a circa 15 mila vinili.

Che rapporto hai col tuo pubblico?

Il mio rapporto col pubblico è molto bello. Da sempre sono stato uno che ha creduto nelle pubblic, vivo per la gente e mi piace conoscere sempre gente nuova e starci a contatto. Curo moltissimo il rapporto con gli amici, conoscenti e in genere con tutte le persone con cui mi interfaccio…

Sei uno che utilizza i social e come ti rapporti?

Ho un rapporto costante con i social, li utilizzo moltissimo. Sono importanti per il mio lavoro, ti aiutano a raccontare a trasmettere ciò che non puoi fare durante le serate, a farti conoscere e a far arrivare quello che fai in tutto il mondo raggiungendo persone che altrimenti non saprebbero della tua esistenza.Ecco i miei social dove potete seguirmi: Facebook (salvatore.patisso e salvatorepatissobside), Instagram (djpatisso), Mixcloud (djpatisso), Soundcloud (salvatorepatisso), Linkedin (salvatore-patisso-704192152) e Twitter (DjPatisso)

In quali locali ti possiamo trovare ascoltarti in questo periodo?

D’inverno non ho fondamentalmente dei Clubs in cui trovarmi ogni settimana, anche se capita spesso di poter ascoltare la mia musica al Classico (Maglie), Duoemme (Lecce), Castello (Corigliano d’Otranto), Theodorvs (Brindisi), Garibaldi Cafe’ (Ostuni). Insomma sono in giro per tutto il Salento con qualche puntatina in città come Roma o Milano.

Col passare degli anni è vero che e calato il mondo delle discoteche?

Ormai il clubbing in Italia sono diversi anni che sta attraversando un periodo di crisi dovuto sia alla situazione economica sia al contesto sociale. Negli ultimi anni la discoteca non è vista come un fenomeno di socializzazione, di ritrovo. Negli anni 90 si andava a ballare per ascoltare musica perché il dj proponeva dischi prima che lo facessero le radio e perché si conosceva gente. Oggi si preferisce stare a casa dietro ad un pc per chattare sui social e ascoltare musica sul web. E poi la gente ha poca disponibilità economica prchè tantissimi sono senza lavoro e non possono permettersi il lusso, perché ora è questo, di andare a ballare o a bersi un drink. Quindi fondamentalmente le cause sono la crisi economica e l’uso della tecnologia.

Quali sono i tuoi prossimi impegni

Come prossimi impegni dovrei ultimare il mio nuovo disco e poi alcune serate al Must (Calimera), Classico (Maglie), Garibaldi Cafe’ (Ostuni), Theodorvs (Brindisi) e una data a Roma.

Nicola Mauro Marino