Pallotte Cacio e Uova

ADV      

“Ricette Tutto Intorno”
a cura dell’Osteria del Vergante

Settima Stagione

RICETTA N. 2 del 23 Settembre 2019

Ben trovati col secondo appuntamento delle le ricette di cucina che lo staff dell ’Osteria del Vergante propone per tutti i lettori di DITUTTO.IT

Dopo il successo del primo piatto, presentato la scorsa settimana (pappardelle ai funghi porcini), questa settimana vi presentiamo un “secondo piatto”. I secondi piatti sono una delle caratteristiche della cucina tradizionale italiana, che scandisce rigorosamente l’ordine delle portate cercando di alternare nei menu pietanze di vario tipo e anche componenti nutrizionali diversi.

Ad esempio, se i primi sono in genere ad alto contenuto di carboidrati perché prevedono l’uso della pasta, nelle ricette classiche dei secondi c’è una maggiore presenza di proteine, sia nei piatti a base di carne che in quelli con altri ingredienti.

ADV

In ogni caso, i secondi sono anche preparazioni che permettono di scatenare la fantasia, sia per la varietà degli ingredienti che è possibile utilizzare che per le infinite combinazioni di gusto e sapore che si possono creare, magari grazie alle idee originali e golose che raccogliamo qui, che possono essere replicate a casa in modo facile e veloce per cucinare ricette sfiziose, che conquisteranno il palato di tutta la famiglia, bambini compresi.

Che si tratti di secondi piatti a base di carne, di pesce, di uova, di legumi o di una versione vegetariana, l’obiettivo finale è sempre quello di stupire con la ricercatezza e l’equilibrio, di conquistare con l’armoniosa mescolanza di ingredienti gustosi, con quel delicato contrasto di sapori che rende ogni pietanza speciale, anche la più semplice.

Le ricette di secondi piatti si caratterizzano per diversi livelli di difficoltà: si va dai piatti più semplici e veloci, come gli arrosti o i filetti di pesce con contorno di verdure freschi, a quelli più elaborati, come gli involtini e gli sformati, passando per i secondi freddi, come l’insalata di pollo, o quelli senza carne e a base di verdure ripiene, senza trascurare le pietanze che possono essere preparate in anticipo, specie nel caso di grandi appuntamenti e feste. Questa settimana vi presentiamo: “Pallotte Cacio e Uova”.

Le pallotte cacio e uova, dette anche cace e ove, sono una ricetta tipica abruzzese veramente deliziosa. Si tratta di una specie di polpette di pane e formaggio, che vengono fritte e poi ripassate nel sugo per un risultato finale da leccarsi i baffi! Una ricetta nata dalla cucina povera, quindi, fatta con pochi ingredienti, ma davvero gustosa. Come sempre quando si parla di cucina regionale, ce ne sono varie versioni online e io ho semplicemente scelto quella che mi ispirava di più.

L’unica cosa a cui dovrete fare attenzione è il quantitativo di pane grattugiato: la consistenza del composto deve essere morbida ma non molle, in modo che le pallotte non risultino troppo dure ma non si rompano neanche in cottura. Ad ogni modo il risultato finale è stato decisamente un successo, quindi se non le conoscete ancora, direi proprio che dovete provarle.

Dosi per 4 persone

  • 4 uova
  •  150 gr di formaggio grattugiato
  •  120 gr di pangrattato
  •  2 cucchiai di olio di oliva extravergine
  •  500 ml di passata di pomodoro
  •  1 spicchio di aglio
  •  1 mazzettino di prezzemolo
  •  sale
  •  pepe
  •  olio di semi per friggere

 

  •  preparazione: 10 min
  •  cottura: 30 min
  •  totale: 40 min

 

Innanzitutto mettete a fare il sugo di pomodoro: fate dorare mezzo spicchio d’aglio nell’olio di oliva, quindi eliminate l’aglio, aggiungete la passata di pomodoro e il basilico, salate e fate cuocere per almeno 15-20 minuti a fiamma dolce.

Mentre il sugo cuoce, iniziate con la preparazione delle pallotte cacio e uova: tritate insieme l’altra metà dell’aglio, prezzemolo e formaggio (o potete tritare al coltello molto sottilmente aglio e prezzemolo per poi insaporire il formaggio, a voi la scelta).
Mettete le uova in una ciotola, sbattetele leggermente con sale e pepe, quindi aggiungete il formaggio insaporito.

Iniziate a mescolare, quindi aggiungete il pangrattato, poco per volta: dovrete ottenere un composto compatto ma morbido, la consistenza giusta per essere lavorato con le mani appena umide senza che si spacchi (perché troppo secco) o che si disfi (perché troppo molle).

Con le mani umide, formate le pallotte, poggiandole man mano su un vassoio.
Quindi fate scaldare l’olio di semi in un padellino e iniziate la cottura, poche pallotte per volta in modo che la temperatura dell’olio non scenda troppo e che le pallotte non stiano a contatto tra loro, rischiando di unirsi o rompersi. Io per velocizzare i tempi ho usato 2 diversi padellini per la cottura.
Girate delicatamente le pallotte ogni tanto, in modo da ottenere una doratura uniforme.

Man mano che sono pronte, scolate le pallotte su carta assorbente. Sono già cotte, quindi volendo le potete assaggiare già così, ma vi assicuro che dopo il passaggio finale nel sugo saranno ancora più buone!
Portate il sugo a bollore, quindi calate le pallotte e fate cuocere per circa 20 minuti, in modo che assorbano il sugo e si insaporiscano.

Le pallotte cacio e uova sono pronte: impiattate e servitele subito, belle calde!

Rubrica a cura di Nicola Mauro Marino in collaborazione con l’Osteria del Vergante.