BORGOMANERO (NO) – IL GUSTO ANTICO 2019: il programma da Mercoledì 4 a Sabato 7 settembre

ADV      

 

Dopo le prime due serate de “Il Gusto Antico 2019 “ – evento collaterale alle iniziative della Festa dell’Uva 2019, apertosi venerdì scorso e proseguito poi sabato sera al Ristorante La Bocciofila – l’ iniziativa proseguirà da Mercoledì 4 a Sabato 7 Settembre.

MERCOLEDÌ 4, alle ore 20, la serata avrà per titolo “All’Osteria di Villa Marazza: Borgomanero, un baricentro fra due tradizioni”. Lo chef Giancarlo Rebuscini, autore dell’iniziativa, proporrà ai commensali il seguente menù:

  • Tagliere di salumi del Novarese (salame della duja; bresaola della Val Formazza; Salame nostrano; Verdure sottolio)
  • Tapulone e Polenta
  • Tavolo dei Formaggi
  • Crostata al “Mericanin”

Il tutto accompagnato dai vini Sizzano docg delle cantine Lorenzo Zanetta

Nella stessa serata sarà presentato il libro di Giancarlo Rebuscini “In cucina tra Piemonte e Lombardia”. La tecnica, le ricette, ma soprattutto le dinamiche di una passione vissuta giorno per giorno, in cucina: uno che si racconta attraverso i piatti che hanno attraversato la sua vita e che oggi diventano una preziosa testimonianza di tradizione e ricerca.

ADV

GIOVEDÌ 5 SETTEMBRE la serata sarà imperniata su “Axque e pesci creativi: quattro mani tra i laghi d’Orta, Maggiore e d’Iseo”. Il menù, per l’occasione, sarà il seguente:

  • lavarello marinato con carpaccio di carne salata e fiori di montagna;
  • risotto al pesce persico ed erbe aromatiche;
  • Capù del lago in foglia di verza;
  • Panna cotta allo zafferano con salsa al Moscato.
  • Il tutto annaffiato dal nebbiolo rosato delle Cantine Lorenzo Zanetta.

Nella serata sarà presentato il volume “Acqua dolce creativa e i suoi pesci” di G. Carlo Rebuscini e Giorgio Arrighini. L’acqua dolce coi suoi pesci, domina la scena della cucina europea dai tempi più remoti: fiumi e laghi hanno saputo costruire tradizioni dispensando una materia di cucina, che l’uomo nei secoli ha imparato a declinare in mille modi, ma anche a manipolare, affumicare od essicare per conservarlo e originando così ulteriori spunti di irripetibili ricette.

VENERDÌ 6 SETTEMBRE invece, sarà la volta dei rimedi antispreco… in chiave gourmet “Come insegnava la nonna…” lo chef Rebuscini proporrà:

  • Arancini di riso con Taleggio e salame della duja con riduzione di Erbaluce;
  • Minestra di pesce all’uso popolare dell’Adriatico;
  • Polpettone con patate bollite e saltate;
  • Charlotte con la frutta fresca e secca della dispensa
  • Il tutto accompagnato dai vini delle Colline Novaresi Doc vespolina.

Nel corso della serata saranno presentati i volumi: “La dispensa del giorno dopo” di Francesca Biffi, e “Trattato degli Alimenti”, di Niccolò Lemery. Due autori attraverso il tempo, indagano il tema degli alimenti, della loro conservazione e successiva trasformazione in cibo, attraverso tecnica e segreti.

SABATO 7 SETTEMBRE gran finale con “La grande cena dell’asino: memoria, creatività e tradizione”. Il menù prevede:

  • Fagottino con tartare d’asino
  • Tagliatelle la cacao e ragù d’asino
  • Stufato d’asino con patate
  • Dolce Borgomanero dello chef

Il tutto accompagnato di vini delle Colline Novaresi doc Nebbiolo

Claudio BALZARETTI e il critico gastronomico Jacopo FONTANETO presenteranno il libro “L’asino in sella alla Storia”. Un profondo lavoro di ricerca storica e i segreti di una cucina poco conosciuta: il volume, anteprima delle uscite natalizie di Cento Arachi, indaga il ruolo nella storia di un animale che, per certi versi, ne ha condizionato gli eventi sotto il profilo socioeconomico, culturale e persino religioso, oltreché attraverso la gastronomia.

Il costo della cena, per ogni serata, è di Euro 29,00 a persona ed è necessario prenotare chiamando il Ristorante La bocciofila al numero 0322-82.293

Nicola Mauro MARINO

 

zoom

Lo Chef Giancarlo Rebuscini riceve la Targa Premio DiTUTTO durante la rassegna gastronomica “C’era una volta la nuova Cucina”