DiSTORY. Intervista Esclusiva alla giovane cantante Martina Malagnino

adv      

Con il suo inedito intitolato “Sento il cielo scendere”
è uno degli artisti di DiSTORY
il disco che celebra il XX° Anniversario di DiTutto

 

Di Faiello Patrizia

Nata a Manduria (Taranto) nel 1997,fin da piccola si appassiona alla musica, dapprima intraprendendo gli studi di danza classica , moderna e hip hop edopo 10 anni decide di dedicarsi al canto e allo studio del pianoforte.

Si esibisce a vari eventi nella sua città natale e nel territorio per poi arrivare a partecipare ai casting di Amici, X- Factor nel 2017 e dopo varie selezioni provinciali e regionali ha superato le semifinali per arrivare alle finali di Area Sanremo sempre nello stesso anno, concorso principale per i giovani che porta due nuove proposte al Festival di Sanremo.

adv

Nel febbraio 2018 esce il suo primo singolo dal titolo “Sento il cielo scendere” prodotto dall’etichetta discografica Arca del Blues e scritto da Francesco Mancarella.

Il videoclip di “Sento il cielo scendere” disponibile sul canale ArcadelBlues su YouTube è stato girato nel Salento con la regia di Serena De Simone e Giuseppe Anglano.

Nei prossimi mesi uscirà un EP all’interno del quale si troverà anche il singolo “Sento il cielo scendere”. Inoltre ha vinto una produzione discografica grazie alla partecipazione a “Voice talent” talent radiofonico di Radio Punto Sud.

 

Quando ti sei avvicinata alla musica?

Ho sempre amato la musica,da piccola partecipavo a tutte le possibili recite in cui si cantava e/o ballava. 5 anni fa grazie al mio migliore amico, dopo 10 anni di danza classica, moderno e hip hop, ho intrapreso lo studio del canto. Posso dire che da 3 anni lo faccio in maniera professionale, da quando mi sono iscritta all’Arca del Blues.

Come nasce l’idea di voler partecipare con un tuo brano alla compilation “Distory tutti i colori della musica”?

Francesco (Mancarella) è l’autore del mio brano “Sento il cielo scendere” e ci ha creduto molto, perciò mi ha proposto questa bella iniziativa e non ho potuto che accettare!!

Di cosa parla il tuo brano?

La musica è il tema principale, il rapporto che io ho con essa e che nonostante le delusioni “lei” è l’unica che non mi fa soffrire e io sarò sempre pronta ad andare avanti  grazie al suo supporto.

Avresti dovuto partecipare all’esperienza dell’esclusiva serata musicale per la presentazione di  “Distory” dove gli artisti si sono esibiti dal vivo davanti ad una importante platea, accompagnata dall’orchestra dell’Arca del Bleues diretta dal M° Francesco Mancarella. Esperienze di questo tipo cosa lasciano ad una giovane emergente?

Si Patrizia purtroppo io non ho potuto partecipare per altri impegni personali, ma sicuramente conosco l’emozione che si prova perchè lo scorso anno mi sono esibita al teatro Apollo di Lecce con 700 persone che erano lì per me. E’ stato un insieme di emozioni, ricordo che il giorno dopo piangevo perchè non avevo realizzato tutto quello che mi era successo.

Qual è stata l’esperienza musicale più significativa che finora hai vissuto?

Sicuramente quella a teatro. Il mio primo concerto, in più tutto il ricavato è stato donato al reparto di oncoematologia pediatrica del Vito Fazzi di Lecce e questo è stato molto significativo per me.

Cosa fai nella vita?

Oltre a cantare dalla mattina alla sera, dopo due anni in cui sono stata ferma a livello universitario ma comunque mi sono dedicata alla musica, ho deciso di iscrivermi a settembre all’Unisalento . Sono al primo anno di economia e finanza.

Chi è il tuo idolo musicale?

Assolutamente Beyoncè. E’ un’artista completa e l’anno scorso a luglio ho avuto la fortuna di averla a pochi metri da me al suo concerto all’Olimpico a Roma. Il miglior concerto della mia vita.

Progetti futuri?

Sto lavorando con un bel team per il mio primo ep, ora siamo molto concentrati sul mio secondo inedito, vogliamo fare le cose bene e con calma e sono molto contenta ed emozionata.

 

zoom

adv