DiSTORY. Intervista Esclusiva al giovane cantautore Cesare Montinaro

adv      

Con il suo inedito intitolato “Inside Your Eyes”
è uno degli artisti di DiSTORY
il disco che celebra il XX° Anniversario di DiTutto

 

di Patrizia Faiello

Cesare Montinaro, nasce a Lizzanello (LE) e nel 2007. A soli 12 anni intraprende gli studi di chitarra classica e successivamente si avvicinerà anche ad un altro strumento il pianoforte.

Attratto dai musical e dalle grandi voci del passato, nel 2009 decide di dedicarsi anche allo studio del canto.

adv

Nel 2013 si è presentato ai casting di X FACTOR 7, superando le prime audizioni che lo hanno portato a cantare al 105 Stadium di Genova, davanti alla giura ufficiale composta da Simona Ventura, Elio delle Storie Tese, MIKA e Morgan.

Nel novembre del 2016 ha partecipato al FIAT Music Contest, un programma ideato e realizzato dal talent scout Red Ronnie in collaborazione con FIAT per scoprire giovani cantautori e band.

Tra i tanti partecipanti del sud Italia, si è distinto per interpretazione e particolarità timbrica, tanto da essere scelto dallo stesso Red Ronnie e dal chitarrista Fausto Mesolella per la semifinale di Bologna che si è tenuta all’interno degli studi televisivi di Roxy Bar Tv.

 

Quando ti sei avvicinatoalla musica?
Ho iniziato ad esplorare il mondo musicale all’età di quattordici anni, attratto dai musical come Dreamgirls e dalle grandi voci del passato come Aretha Franklin.

Come nasce l’idea di voler partecipare con un tuo brano alla compilation “Distory tutti i colori della musica”?

Il mio obiettivo fondamentale è comunicare con la gente attraverso la mia musica, trasmettere dei messaggi che possano essere di aiuto a chiunque. Quando mi è stata fatta la proposta di partecipare alla compilation, il primo pensiero è stato: quale modo migliore di questo per farlo? Ed ecco la mia presenza all’interno di Distory.

Di cosa parla il tuo brano?

Inside Your Eyes può essere interpretato sotto diversi punti di vista. Può essere letto come una storia d’amore, un’amicizia o un rapporto molto forte con una persona a cui vogliamo bene e che stiamo rischiando di perdere.Tutto può essere risolto rimuovendo ogni forma di protezione che ci costruiamo intorno, frutto di paure differenti per ognuno di noi, e permettendo prima a noi stessi e poi agli altri di guardarci e lasciarsi guardare dentro. Il modo più giusto per farlo è attraverso gli occhi, che lasciano trasparire tutto e sono un vero e proprio specchio dell’anima.

Sei reduce dall’esperienza dell’esclusiva serata musicale per la presentazione di “Distory” dove ti sei esibito dal vivodavanti ad una importante platea, accompagnata dall’orchestra dell’Arca del Blues diretta dal M° Francesco Mancarella. Esperienze di questo tipo cosa lasciano ad un giovane emergente?

Un insieme di emozioni forti e allo stesso tempo contrastanti, che ti permettono di capire quali sono i propri punti di forza e quali invece i punti di debolezza per avere una maggiore autoconsapevolezza di quando si è sul palco a lavorare con tanti musicisti. In più è stato un sogno che si è realizzato, perché ho sempre desiderato cantare con un’orchestra dal vivo.

Qual è stata l’esperienza musicale più significativa che finora hai vissuto?

Ce ne sono state molteplici: la produzione del mio EP “Cesare”; la partecipazione ai casting di X Factor 7, dove ho cantato davanti ad una giuria di personaggi importanti nel panorama musicale come MIKA, Morgan, Elio delle Storie Tese e Simona Ventura; il FIAT Music Contest che mi ha permesso di ricevere consigli da un grande critico musicale come Red Ronnie e di cantare nei famosi studi televisivi di Bologna del Roxy Bar Tv.

Cosa fai nella vita?

Ho appena terminato il corso di laurea triennale all’Università del Salento, laureandomi in Beni Culturali con Indirizzo Musicale.

 Chi è il tuo idolo musicale?

Non ho un vero e proprio idolo musicale, piuttosto dei cantanti che sono dei modelli a cui fare riferimento per sperimentare e creare della nuova musica, rimanendo però sempre me stesso. Se proprio dovessi fare dei nomi, sicuramente sarebbero Sam Smith, Adele e Katy Perry.

Progetti futuri?

Continuerò sicuramente a scrivere nuovi brani da raccogliere all’interno di un nuovo possibile CD e allo stesso tempo porterò avanti delle collaborazioni che mi sono presentate nel mio percorso da songwriter.

 

zoom

 

adv